Uncategorized

Qualcuno ama il pattinaggio??? :-)

Sono una donna strana che, pur avendo zero tempo (saranno, tipo, due anni che attendo di avere un momento per sistemare il mio armadio), riesce a star dietro a un’infinità di passioni più o meno demenziali. Il pattinaggio su ghiaccio è una di queste. Guardo, mica pattino. 😉
Da piccola ho amato alla follia il pattinaggio, ma poi sono passati anni e la passione è scemata, fino alle Olimpiadi del 2010 quando, complice la maternità e l’allattamento a ogni ora, ho riscoperto il pattinaggio in televisione. La danza, per essere più precisi. Ho visto un pezzo pattinato da Davis e White e ho esclamato “Loro! Assolutamente loro! Sono dei dannati geni!”.
In quell’occasione i miei preferiti sono arrivati secondi ma nel frattempo mi sono informata, ho letto e scoperto tutto quello che c’era da scoprire sulla danza sul ghiaccio. I miei beniamini mi hanno dato parecchie soddisfazioni ma poi, vincendo le Olimpiadi nel 2014, si sono ritirati.
Dramma. Panico. Disperazione.
Io faccio parte della categoria di gente metereopatica che di base detesta l’inverno. No, non ci vedo niente di poetico e pur essendo una grande sciatrice, più per tradizione di famiglia che per scelta convinta (vuoi mettere le Maldive rispetto al -12 che mi sono beccata la prima settimana del 2017 sulla cima della montagna?), non vedo l’ora che questo gelo passi. La storia che l’inverno sia fatto per leggere con la copertina è, appunto, solo una storia. Io leggo benissimo anche in costume in spiaggia.
Insomma, l’unica cosa positiva dell’inverno per anni è stata la stagione del pattinaggio. Ma, ritiratisi Davis e White, per me è iniziato un triste periodo in cui bene o male nulla mi dava soddisfazioni. Sì, sì, Papadakis e Cizeron sono bravissimi, ma tra loro c’è a mio avviso zero “chimica”. La danza è divertente se c’è chimica, anche se le due persone non sono in alcun modo legate tra di loro. Bisogna fingere bene, un po’ come per gli attori.
La scorsa stagione, superata la delusione per i miei preferiti, mi sono decisa a riprendere a seguire il pattinaggio e ho notato Madison Chock ed Evan Bates. Non sarei una scrittrice di rosa se non avessi “fiuto” per i legami tra la gente. Vera o finta che sia. Mi incuriosiscono, è più forte di me. Ho recuperato un po’ di loro competizioni passate e sono giunta alla conclusione che lui fosse assolutamente, palesemente innamorato di lei. Non ricambiato (nota a parte: lei fidanzata da sei anni con un altro).
Le storie d’amore non corrisposte mi stuzzicano da morire, specie tra gente che è costretta a passare tutto il giorno insieme (sono alteti, perciò trascorrono letteralmente ogni minuto a disposizione a esercitarsi).Poi ho visto questo numero del galà ai nazionali di un anno fa e ho sollevato le sopracciglia. Le dinamiche mi sono sembrate mutate e la tensione sessuale reciproca.

In estate è giunta voce che tra lei e il suo fidanzato secolare fosse finita. In autunno è sbocciato un amore.
Trovo terribilemente romantico che ci siano ancora uomini disposti ad amarti con discrezione per sei lunghi anni. Ad attenderti sei lunghi anni. Molto, molto fuori moda in questo mondo impazzito.
Cmq, a questo giro io tifo Chock e Bates ai campionati nazionali americani. Non mi importa niente di come pattineranno. Love conquers all, no? 😉

PS Qualcuno di voi segue il pattinaggio su ghiaccio??? 🙂

Qui sotto Davis e White

20 thoughts on “Qualcuno ama il pattinaggio??? :-)

  1. A me piace molto guardarlo durante le Olimpiadi, ma non sono una vera appassionata. Però Davis e White li seguo anche su Instagram! 😂

  2. no vabbè, è come se avessi appena finito di leggere un romanzo 🙂 posso aggiungere questo post nella mia “sfide di lettura 2017” su Goodreads? ahahah

    cmq Anna, ti dovremmo già santificare per il tuoi libri, ma dopo queste perle sull’inverno…ti sto creando un monumente vero e proprio!!! Adoroooo
    e no..non seguo il pattinaggio, mi mette ansia ogni volta che saltano!!

    Valeria

  3. anche io faccio parte della categoria di gente metereopatica che di base detesta l’inverno. settimana scorsa non abbiamo mai raggiunto lo zero e queste settimana è cominciata nello stesso modo. più passa il tempo più mi chiedo come la gente possa preferire l’inverno all’estate. per quanto riguarda il pattinaggio, io penso di essere negata per qualsiasi sport invernale. non ho mai sciato ma recentemente ho provato a pattinare…ho ancora dei lividi. penso che le persone normali abbiamo lividi dovuti alle eventuali cadute, io ce li ho perchè ho disperatamente cercato di attaccarmi alle ringhiere per non cadere, poi sono caduta comunque. ancora mi chiedo se la figuraccia l’ho fatta mentre cadevo e mentre cercavo di rialzarmi 😛
    viva l’estate e le Maldive!

    1. Per carità, sarò eternamente grata ai miei genitori per aver insistito con lo sci quando ero piccolina, perché oggi è piuttosto divertente sfrecciare con mio marito sulle piste. Pratichiamo gli stessi sport ed è un grande valore aggiunto per la nostra relazione. Però le Maldive… ;-P

  4. Con certe “uscite” il mio livello di approvazione per Te raggiunge livelli altissimi!
    E’ affascinante guardare queste figure volteggiare sul ghiaccio e
    sicuramente il trasporto che può esserci fra loro è un valore aggiunto…..

        1. Guarda, la parole deviazione a me fa venire in mente subito “deviazione standard”, che è cmq un’altra deviazione professionale. Come la metti, sempre deviata sono… 😛

    1. In quanto autrice di rosa, la loro storia non mi è sfuggita. Lui innamorato di lei da secoli, lei fidanzata da secoli e… oh, alla fine l’ha conquistata! Gli uomini sono dei romantici, c’è poco da fare. 😉

  5. Ciao Anna!!! Complimenti per i tuoi libri…!!!! Anch’io adoro il pattinaggio su ghiaccio da quando ero bambina…!!! Ho visto che hai evitato di esprimere un parere sulla coppia Virtue Moir… Posso chiederti un commento da esperta di relazioni??? Ho scoperto questa coppia da poco quando sono riuscita a ritagliarmi un po’ di tempo per le mie passioni e ho riguardato la loro storia alla rovescia!!

    1. Grazie mille!
      Virtue e Moir sono due personaggi interessanti. Io credo eccome all’amicizia (e solo amicizia) tra uomini e donne, ma nel caso del pattinaggio oltre al legame amichevole bisogna tenere conto anche della necessità che hanno spesso questi atleti di interpretare la coppietta innamorata, quanto sono sul ghiaccio. Prabilmente quando ci si conosce tutta la vita, e sin da piccoli, il potenziale lato romantico muta in qualcosa d’altro. Esistono tante forme d’amore, e in fin dei conti l’amicizia è una di queste. 😉

  6. Ciao Anna, con un po’ di ritardo (aghhh!) leggo il tuo commento sul pattinaggio. Anche io molto appassionata, anche per ruolo (mio figlio Niccolò è un pattinatore di coppia d’artistico 🙂 ).
    Sono d’accordo con te, le coppie che sono innamorate hanno una complicità e una magia che va al di là della tecnica. Devono essere però molto solide perchè diventa una vera simbiosi, tutto il giorno insieme per lavoro più viaggi e gare, più tempo libero (poco!) e vacanze (una sett all’anno).
    Davis/White però, mamma mia, che meraviglia! E che precisione!! Lei magica! L’ho vista anche a Dancing with the stars ed è veramente fantastica!
    Ma un libro sul pattinaggio ?!?! Ho qualcuno sotto mano che potrebbe farti da consulente tecnico 🙂

  7. Ciao Anna, io adoro il Pattinaggio su ghiaccio, in special modo la danza e da quando ho scoperto Virtue Moir mi sono letta pagine e pagine di un blog a loro dedicato… I fan hanno sempre sperato in un finale romantico nella loro lunga storia, che però purtroppo non c’è mai stato… Detto ciò la notizia più triste è stata quella del loro ritiro, un ritiro definitivo, che non ci permette più di ammirarli nella loro perfezione, nella loro intesa, nella chimica che ci teneva incollati al video… Per tornare al tuo commento, l’ho letto in quanto cercavo qualcosa sulle coppie che pattinano insieme e mi ha stupito e divertito la storia di chock – bates! Che romantica! Io però, nonostante tutto, spero ancora in un ricongiungimento amoroso di Tessa e Scott….

    1. Per qualche buffo motivo le coppie russe sono maggiormente portate a stare insieme anche nella vita vera rispetto ad altre nazionalità. Chissà come mai. 😉
      Eh, mi sa tanto che Virtue e Moir sono solo grandi amici. Ma ci sta: certe volte l’amicizia sa essere un sentimento molto più duraturo e solido rispetto all’amore.

Rispondi a Autumn Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *