Uncategorized

Sto ridendo come una matta

Ok, ok, per apprezzare questa comica dovete seguire piuttosto da vicino la politica USA, ma merita. Io non so bene dove abbiano trovato Sean Spicer, ma il nuovo direttore della comunicazione della Casa Biaca a me fa pena al suo secondo giorno di lavoro.
Qualsiasi cifra lo stiano pagando, sono soldi meritati. In questo momento i minatori cinesi fanno un lavoro più semplice, giuro.
Signori, prendete i pop corn, il partito repubblicano e la nuova amministrazione saranno incredibilmente divertenti (si ride per non piangere, ovviamente…).

 

“We can disagree with the facts…”

E la chicca per ultima. Kellyanne Conway e il suo “alternative facts”. Ah, Orwell e il suo 1984…

5 thoughts on “Sto ridendo come una matta

    1. Una cosa terrificante. Non ho mai seguito così tanto la politica americana (e io già di lavoro la seguo abbastanza) come negli ultimi giorni. I giornali americani li stanno massacrando. Sì, sì, sarà anche la solita stampa liberal con la puzza sotto il naso, ma a questo giro hanno ragione da vendere. D’altronde, non si è mai visto un presidente così ossessionato da Twitter.

      1. Twitto o non twitto, mi sa che non si è mai posto il problema!
        Comunque le notizie di questi ultimi giorni sono da BRIVIDI! In 8 giorni ha cancellato mesi se non anni di lavoro dell’amministrazione precedente!

  1. Il problema di Trump non è la sua ossessione da Twitter e quella del suo discutibile riporto di capelli…….è il suo delirante cervello con cui ha accesso ai codici nucleari……

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *