Uncategorized

Cose fantozziane che ogni tanto mi capitano

Questa ve la racconto perché merita. Ogni tanto credo di essere Fantozzi reincarnato.

Questa mattina dovevo essere in ufficio all’alba per un appuntamento e quindi ieri sera ho preso in mano la solita sveglia che in genere è già programmata per suonare dal lunedì al venerdì, in modo da modificare l’ora. Con mio sommo orrore mi sono resa conto che la batteria era del tutto scarica e mi sono avventurata alla ricerca di pile nuove. Grazie al cielo le ho trovate! Yes!Ok, splendido – pensavo – ce la posso fare… Cambio le pile e porca puzzola, la sveglia (una roba complicatissima con cento impostazioni e milioni di fusi orari) mi ha resettato tutto e io non mi ricordo una cippa di come si fa a riprogrammarla! Visto che vorrei evitare di perdere due ore a tentare di riprogrammare tutto e poi magari trovarmi con la sveglia impostata sul fuso delle Fiji, decido per quella del cellulare. Prendo in mano il mio e  ops… è scarico. Ma niente paura! C’è quello aziendale da qualche parte! Nel frattempo l’avevo spento e rimesso in borsa. Accendo il cellulare aziendale e sto già digitando il solito pin quando mi si accende una lampadina in testa: mi hanno cambiato sim quella mattina stessa e io non ho mai cambiato il pin, che deve essere rimasto quello delle impostazioni iniziali. Vi starete chiedendo se sono riuscita a ricordarmi un codice che era rimasto chiuso nel mio cassetto in ufficio e che avevo digitato una sola volta? La risposta è sì, grazie al cielo, ma solo al terzo e ultimo tentativo…

LastChance

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *