Bio

Sono nata nel 1980 in Croazia, ma mi sono trasferita a Milano nel 1987. Mi sento piuttosto milanese, in effetti. Durante i gloriosi anni del liceo conobbi quello che poi è diventato nel 2005 mio marito, alias l’uomo che ha autopubblicato i miei romanzi invece che regalarmi fiori. Marito molto strano, me ne rendo conto.

Mi sono laureata alla Bocconi in Economia dei mercati finanzari e ho sempre lavorato nel settore: ho iniziato alla JPMorgan nel campo dell’asset management e del risk management, sono poi passata al private banking dove mi sono occupata di investimenti in ambito bancario per oltre un decennio, mentre da qualche tempo a questa parte sono la responsabile investimenti finanziari per una holding di partecipazioni privata.

La scrittura è arrivata nel 2009 davvero per caso, dopo un terribile periodo di folle volatilità dovuta al fallimento di Lehman. La volatilità dei mercati da allora non mi ha mai abbandonato, ma nemmeno la scrittura. Le due cose in qualche modo bilanciano le mie giornate.

Lavoro e vivo a Milano con mio marito Alessandro e mio figlio Marco, i due uomini della mia vita.

Biography

Anna Premoli was born in Croatia and lives in Milan, where she graduated in economics at the Bocconi. She has worked at J.P. Morgan and, since 2004, for a private bank. Mathematics has always been her strong point; writing came by chance, as an ‘anti-stress method’ during her pregnancy. Love to Hate You stayed at the top of the bestseller lists for months and won the 2013 Bancarella Prize; the film rights have been bought by Colorado Film.

64 thoughts on “Bio

  1. Complimenti vivissimi!!!!
    Lavoro, famiglia e scrittrice!!!
    Veramente complimenti, da una ragazza di 30 anni, ingegnere, con un marito solo dall’anno scorso che apprezza molto le tue storie e non riuscirebbe a scrivere nulla XD

    1. Grazie Nadia! Anche mia cognata è ingegnere. Ho molto affetto per la categoria. 🙂
      Comunque nemmeno io avrei mai pensato di scrivere nella vita. Mai dire mai…

        1. Mia cognata è aerospaziale e lavora nel settore. Mio suocero è meccanico ma lavora come ingegnere chimico. Mio marito informatico. C’è una lunga tradizione come vedi…

  2. Vorrei farti i miei complimenti, ho letto i tuoi libri e li ho adorati in ogni loro parte, quel connubio di odio/amore è fantastico e ti fa ridere e piangere allo stesso tempo.
    Ti invidio anche perché anche a me piace scrivere, ma non ho ancora avuto il coraggio di pubblicare niente. Ho iniziato per gioco un paio di anni fa ed ora mi trovo a non poterne più fare a meno.
    Grazie per avermi allietato le giornate coi tuoi racconti!
    Spero che pubblicherai presto un altro libro.

      1. Non vedo l’ora!!!
        E grazie per l’imbocca al lupo, presto prenderò una decisione e se vuoi, quando lo farò, te lo farò sapere!
        Un abbraccio

  3. Ciao Anna ho terminato ora di leggere il tuo ultimo libro(ho letto anche tutti gli altri e prenotato il prossimo) complimenti sei bravissima…. Mi piace come scrivi, le tue storie sono appassionanti ed intriganti… Brava continua così…..,
    Un caro saluto e Buone Feste…
    Sergio

  4. Sono diciamo “inciampata” per puro caso sui tuoi libri. Una mia amica ha avuto la brillante idea di regalarmi ‘Tutti i difetti che amo di te’ per Natale, e da quel momento sono diventata dipendente dalle tue storie!
    Finora la mia preferita è ‘Come inciampare nel principe azzurro’, ho amato Mark dal primo istante, e amo profondamente la Corea, quindi non potevo non adorare il romanzo!
    Grazie a te mi è venuta voglia di iniziare a scrivere, cosa che non avrei mai avuto il coraggio di fare!
    Grazie e continua così! Sei grande! 😀

  5. Ciao Anna,
    volevo farti i miei sentiti complimenti. Ho letto i tuoi romanzi tutto d’un fiato e non vedo l’ora che esca il prossimo!
    Ilaria

    1. Grazie mille Ilaria!
      Ho voglia anch’io che esca la storia di Kayla. Non vedo l’ora di farvi conoscere la sua storia. L’estate arriverà presto!
      Ciao,
      Anna

  6. Ciao Anna, ho appena finito di leggere il tuo ultimo libro, “Un giorno perfetto per innamorarsi”, e come per tutti gli altri, mi sono divertita tantissimo nel leggerlo, in quanto sempre divertenti, simpatici e leggeri!! I tuoi personaggi sono sempre molto “normali e attuali”, cosa per niente scontata!! Scrivi i fretta il prossimo, altrimenti rimango in astinenza!!!
    Complimenti!!
    Ciao Stefania

  7. Anna buongiorno. Dopo Donato Carrisi avevo voglia di qualcosa di “leggero” da portarmi in vacanza, qualcosa da cui staccarmi facilmente per controllare i miei due bimbi. Che errore madornale portarti con me! Faticavo sia a non ridere (da sola, sotto l’ombrellone) che ad alzare gli occhi dalle tue parole. Meraviglioso! Complimenti! Tornata a Milano ho comprato in toto tutti i tuoi libri e spero di avere la pazienza di gustarmeli …. Brava!
    Ciao Barbara

    1. Ciao Barbara!
      Da quando sono mamma il numero di libri che riesco a leggere in vacanza è calato drammaticamente… per cui ti capisco alla perfezione!
      Sono cmq felice di averti fatto ridere. 😉
      Buona serata!
      Anna

  8. Cara Anna,ovviamente mi unisco alle lodi generali per i tuoi libri:simpatici,ironici, mai banali e si ” bevono” letteralmente . Una curiosità: hai mai pensato di ambientare una storia qui in Italia? Di posti romantici e spunti comici da macchietta non ti mancherebbero Ancora grazie per le ore piacevoli che mi hai fatto passare in tua compagnia.

  9. Ciao Anna,sono una tua grande ammiratrice,il primo libro che ho letto mi ha fatto passare per matta sulla metropolitana di Milano e penso anche sul treno….ridevo da sola😂😂😂!!!!divertinti e brillanti,mai scontati!!!adoro leggere ed anche rileggere i libri…e appunto rileggendo il mio preferito ho pensato di chiederti se farai mai un seguito di un tuo libro! Ciao Ilaria

  10. Ciao cara Anna ti ho scoperto solo da una decina di giorni ma sono già al terzo libro senza calcolare che i primi due li ho letti due volte (poteva sfuggirmi qualcosa non si mai) non mi era mai capitato. In questo momento della mia vita così triste e complicato le tue storie sono proprio una bella boccata d’aria fresca. Grazie

    1. Ciao Manuela,
      ti capisco, ci sono momenti della vita davvero cupi che dobbiamo pur curare in qualche modo. E cosa c’è di meglio di un libro capace di farci sorridere? 🙂
      Ti confesso che ho scelto di scrivere questo genere per motivi totalmente egoistici: avevo bisogno di staccare da tutti e da tutto.
      Buona giornata!
      Anna

  11. Ciao Anna,
    tantissimi complimenti e grazie per i meravigliosi libri che hai scritto 🙂
    Aspetto con ansia i prossimi 🙂
    Un abbraccio.
    Giovanna

  12. Ciaooooo x me parlarti e’ una grande emozione, ti ammiro tantissimo, amo dannatamente tutti i tuoi libri!!!
    Vorrei un giorno di incontrarti e abbracciarti xche’ penso tu sia l’autrice italiana, piu’ umile che conosco!!!
    Grazie!!!! ❤❤❤❤❤
    Un grande bacio Silvia dalla splendida Firenze!!
    💞💛❤

  13. Buongiorno Anna,
    mi chiamo Astrid, sono una sua grandissima fan. Ho letto alcuni dei suoi libri…non ancora proprio tutti, ma sto provvedendo. Mi sono piaciuti moltissimo.
    Anche se sono alle prime armi, scrivere è la mia più grande passione, oserei dire, forse l’unica e vera oltre alla lettura. Scrivere è bellissimo e affascinante, vorrei diventare un giorno anche io una scrittrice come lei.
    Ho letto che presto i suoi libri diventeranno film…sarò la prima spettatrice.
    Le ho scritto oggi per ringraziarla tanto per le emozioni che mi ha regalato e continua a donarmi, per i bei momenti di lettura che mi ha fatto vivere e per i numerosi stimoli che mi ha offerto per la scrittura dei miei racconti. Magari un giorno potessi conoscerla di persona in qualche incontro dalle mie parti (in provincia di Cuneo)! Ne sarei felicissima!
    Grazie ancora per le sue opere! La saluto caramente, Astrid

    1. Ciao Astrid,
      non essendo io una scrittrice di professione ma solo per passione, mi sposto poco o nulla per presentazioni (ok, ultimamente nulla… :-)).
      Sono d’accordo: scrivere è bellissimo, ma non bisogna mai dimenticarsi di vivere appieno. Più esperienze si fanno nella vita “reale” e più convincenti si sarà quando si scrive.
      Grazie mille per le tue belle parole e buona serata!

  14. Ciao Anna sono qui in officina dove lavoro ad aspettare l’ora di chiusura perché oggi tocca a me aspettare i corrieri per le consegne, che detto tra noi non sono mai puntuali! Così ho pensato di farmi un po’ gli affari tuoi su Wikipendia, e ho visto il tuo sito.
    Ti ho scoperta per puro caso,sinceramente parlando un po’ come fa Kayla senza peli sulla lingua, dovevo fare scorta di libri da leggere per le lunghe sedute di chemio che ho dovuto affrontare. Sai quando ti siedi sulle poltrone e l’infermiere armeggia con l’attrezzatura la cosa più urgente per me era non guardare gli aghi e soprattutto non guardare negli occhi i vicini di poltrona, brutto da dirsi ma sinceramente ne avevo già abbastanza di sofferenza mia. Così in libreria sono andata nel reparto “rosa” e ti ho beccata li, sai gli Harmony durano meno di una chemio! Ora non prendertela, se uno non ti conosce.. comunque sono stata l’unica nell’ottagono che rideva nonostante l’ago nel braccio e questo ti assicuro è una bella cosa.
    E poi ti dirò le tue scritture mi hanno aiutato e mi stanno aiutando a prenderla alla leggera, sai lavorando in un officina parecchio frequentata , ovviamente da uomini che si sa di delicatezza ne hanno poca, quello che non mi sono sentita dire sul mio aspetto e i collegati! Metterla sul comico aiuta a non sentirsi un ammalato “terminale ” che di terminale non senti niente.Ieri sera ho finito ” un giorno perfetto per innamorarsi ” forse a mio avviso il più divertente.ok ora vado è arrivato il corriere.

  15. Imbattuta per caso nel tuo libro “un giorno perfetto per innamorarsi”…Complimenti. Ironico..Kayla è un personaggio memorabile…e divertente.
    Grazie per le risate!!!

  16. Cara Anna, ti scrivo per una curiosità personale:mia madre (scomparsa nel 2011 a 91 anni)si chiamava Silvia Premoli ed era nata a Ligurno di Cantello in pr. di Varese.Il cognome Premoli (origine latina de Primulis) non mi risulta essere molto diffuso. Se hai tempo mi puoi spiegare in due parole come sia giunto in Croazia? Scusandomi per il disturbo ti faccio i complimenti e gli auguri per la tua bella attività.
    Alberto Valli.

    1. Il mistero in verità è molto semplice: Anna Premoli è un nome di penna. 😉
      Tuttavia, Premoli è il cognome di mio marito (e di mio figlio), perciò io sono a tutti gli effetti “la signora Premoli”. Il ramo di famiglia di mio marito discende dai conti Premoli di Crema, dove esiste ancora Palazzo Premoli che si affaccia proprio su piazza Premoli.

      https://it.wikipedia.org/wiki/Palazzo_Premoli

      Per mera curiosità, comunque, so che nel nostro caso Premoli non deriva tanto dal latino quanto dal capostipite Paolo Seghizzi di Premolo, località che si trovava in val Seriana, nella bergamasca. Attorno al 1400 si trasferì a Crema e da allora si fece chiamare Premoli.
      Tutti i Premoli milanesi che conosco hanno antiche radici cremasche, da quel che ne so.

      1. Ti ringrazio per avere soddisfatto la mia curiosità.Sei stata molto gentile ed esauriente.Evidentemente il cognome Premoli è più comune di quanto si crede dalle nostre parti;qui in effetti c’è stato un insediamento romano e da lì la derivazione latina.Grazie ancora per la tua disponibilità.
        Che tu abbia ancora tanto tanto successo!

  17. Anna io ti adoro!!! Sei unica, scrivi benissimo e ogni tuo libro è sempre una grande lettura, ironica, divertente e romantica! Ho appena finito “Non ho tempo per amarti” e come gli altri l’ho divorato..non vedo l’ora di leggere il tuo prossimo successo!
    Un abbraccio e grazie per le risate!
    Eleonora

  18. Ciao Anna,
    siccome è da un pò che mi frulla in testa un’idea per un libro, ho finalmente deciso di provarci e volevo chiederti un consiglio:su quale piattaforma online avevi pubblicato il tuo primo libro(o meglio tuo marito mi pare di ricordare 😉 ?)
    Ce ne sono un sacco (Wattpad,ecc) e nn so da dove iniziare!
    So che te lo avranno già chiesto mille volte, scusami!
    Grazie,
    Noemi

    1. Io avevo usato Narcissus, ma da allora sono passati ben sei anni e infatti la piattaforma in quanto tale nemmeno esiste più (nel senso che credo di aver letto riguardo a una loro evoluzione, con tanto di cambio nome). Ti consiglierei di cercare su internet qualche consiglio riguardo alle piattaforme più in voga al momento. Causa impegni lavorativi ho seguito pochissimo il mondo self, purtroppo.
      Mi spiace non poter essere maggiormente d’aiuto.
      In bocca al lupo per la tua avventura! 😉

  19. ciao. non sempre scrivo a qualche autore, anzi. in genere sono più timida, ma sentivo il dovere di dirti che i tuoi libri sono splendidi. sono scritti benissimo (ed io sono una accanite lettrice da sempre e di tutto ed ho ben 46 anni … di libri ne ho letti fidati) con dialoghi mai noiosi e personaggi ben definiti e caratterizzati. ma soprattutto i tuoi libri mi emozionano tantissimo. penso alle loro storie ed al finale del libro almeno per qualche giorno dopo l’ultima pagina, e quando chiudo il mio ebook provo un dispiacere enorme alla fine della storia.
    spero ne scriverai altri 1000 ….
    saluti e grazie. concetta.

  20. Ciao Anna,
    ho letto il tuo ultimo libro…beh, dire che l’ho letto è un eufemismo…l’ho letteralmente “divorato”! Nei tuoi libri ci si immedesima sempre (per qualche episodio passato o più recente). Mi chiedo (ma temo di non essere l’unica): a quando il prossimo libro? Saluti e grazie per le giornate spensierate che ci regali con le tue storie.
    Paola

    1. Grazie mille Paola! Felice che ti sia piaciuto così tanto il mio ultimo romanzo.
      Sto terminando giusto in questi giorni il prossimo e l’idea è di pubblicarlo in estate, magari a luglio, in pieno periodo vacanziero. 😉
      Buona serata!

  21. Ciao Anna, come stai? Ti volevo semplicemente avvisare che ti ho mandato una mail, e vorrei chiederti di rispondermi al più presto, tenendo conto dei tuoi impegni. Grazie ancora

    1. Ciao Camilla, ho un po’ di arretrati con le email, ahimè. Sono settimane di gran lavoro (finanziario). Ti chiedo un po’ di pazienza 😉
      Grazie e buona serata!

  22. Ciao Anna… Ho letto tutti i tuoi libri, anzi, direi divorati😁 ma ormai è un mese che praticamente a settimane alterne continuo a rileggere sempre lo stesso libro ( posso dire di essere diventata a tutti gli effetti una stalker della storia di Julie e Terrence 😍😍😍😍 ) con questa è la terza volta che lo rileggo e tutte le volte è come la prima volta, salvo saperlo quasi a memoria… Come se non bastasse continuo pure a riascoltare la canzone degli Safetysuit… Dovrò cominciare a preoccuparmi???? A quando un’altra storia? Prima che consumi tutte le pagine dei libri e pure gli ebook??? 😂
    Un abbraccio.

    1. Ciao Michela, la buona notizia è che ho appena ultimato la stesura del mio prossimo romanzo. Non sono ancora certissima del periodo d’uscita (di certo estate, ma non so ancora dirti se luglio o settembre), ma pian piano ci avviciniamo al momento. 😉
      Buona serata!

    1. Chiedo scusa ma ho un bel po’ di email arretrare da recuperare e ho avuto qualche problemino con un filtro antispam particolarmente “cattivo”. Spero che nulla sia andato perso…

  23. Ciao Anna sono Laura anche io moglie e mamma di un piccoletto…lavoro molto e da quando 8 mesi fa ho avuto Lorenzo non pensavo di avere tempo di leggere e invece…. ho abbandonato la lettura d testi più pesanti tipici del lavoro che faccio e ho iniziato a leggere i tuoi romanzi.. Sono al 2° e ho già ordinato il 3°..mi piace molto come scrivi 🙂

  24. Ciao Anna, complimenti per i tuoi libri! Una curiosità, hai parenti in Sardegna? Ho dei parenti Premoli a Sassari!

    1. Grazie! No, non abbiamo parenti sardi. Questo lato della famiglia Premoli è lombardo di origine – storicamente di Crema – tant’è vero che esistono a Crema piazza Premoli e palazzo Premoli. 😉

  25. Ciao Anna.
    Premesso che sto rileggendo all’infinito i tuoi ultimi due romanzi, dato che per me Viola e Lorenzo e Ludovico e Ginevra sono quanto di più riuscito tu abbia tirato fuori, dopo Aiden e Laurell, che per adesso resistono caparbiamente in cima alla lista delle mie preferenze, inizio ad essere in crisi d’astinenza da letture! E dalle tue in particolare.
    Visto che non l’ho fatto prima, spendo due paroline per i protagonisti di Tutto a posto tranne l’amore.
    Hai presente il pezzo di Pino Daniele Come un gelato all’equatore?
    Ebbene, è l’espressione perfetta per descrivere il modo in cui mi hanno fatta sentire quei due capoccioni di Ludo e Gin.
    Sì, perché nei due romanzi precedenti sembravano il genere di coppia pronta a mettere a ferro e fuoco ogni cosa. Poi è arrivato il loro momento e … avevo la tentazione di chiamarli direttamente io, in stile dottor ‘Stranamore’, per intenderci e fare loro una bella lavata di capo del tipo: ‘Ragazzi, se non vi date appuntamento voi, giuro che vengo a prendervi col furgone e vi spedisco in una baita in montagna!’
    Perché sarà pure vero che la pandemia, e quindi la distanza hanno favorito la loro comunicazione, ma erano palesemente innamorati persi l’uno dell’altra!
    Okay, sì, lo so, che se avessero agito in modo istintivo sarebbero caduti nelle vecchie trappole che li hanno fatti litigare. Ma vuoi mettere l’impotenza che si prova a vederli in quella situazione, quando ad un occhio esterno e più distante, è palese che sono ancora stracotti a puntino?
    Quindi… ti chiedo. Il 2021 sta dando i suoi frutti, visto che nell’ultima postfazione gli hai chiesto la grazia, oppure dovremo aspettare ancora molto per il prossimo romanzo?
    A chi tocca ora? E’ il turno della povera Audrey, o dovrà restare in naftalina ancora per un po’?
    A presto!

Rispondi a Anna Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *