Libri

L’amore è sempre in ritardo

I primi amori sono di solito un dolce ricordo, capace di far sorridere. Non per Alexandra Tyler: Norman Morrison, il migliore amico di suo fratello Aidan, l’ha rifiutata senza tante cerimonie dopo che lei ha trascorso l’adolescenza a corteggiarlo e a comporre per lui terribili lettere d’amore in rima. Ogni volta che lo vede – anche ora che è una donna adulta e sta finendo un dottorato in Geologia alla Columbia – non riesce proprio a controllare il malumore. Le sue storie sentimentali sono state tutte un fallimento. E la colpa, secondo Alex, è proprio di Norman. Quando, stanca di incontri poco entusiasmanti, decide di prendersi una sacrosanta pausa dal complicato mondo degli appuntamenti, Norman, altrettanto stufo di pranzi tesi in casa Tyler, le propone una tregua: lasciarsi il passato alle spalle e provare a comportarsi in modo almeno amichevole. Alex non può tirarsi indietro di fronte a quella che per lei suona quasi come una sfida: trattarlo in modo cordiale in fondo non dovrebbe essere così difficile. O almeno, questo è quello che crede…

 

Non ho tempo per amarti

Julie Morgan scrive romanzi d’amore ambientati nell’Ottocento. Di quell’epoca ama qualsiasi cosa: i vestiti lunghi, gli uomini eleganti, le storie romantiche che nascono grazie a un gioco di sguardi o al semplice sfiorarsi delle mani… L’unica cosa che salva del mondo di oggi è lo shopping online, che le permette di non mettere il naso fuori dal suo amatissimo e solitamente silenzioso appartamento. Almeno finché – proprio al piano di sopra – non arriva un misterioso inquilino: un ragazzo strano, molto giovane e vestito in un modo che a Julie fa storcere il naso. È davvero un bene che lei sia da sempre alla ricerca di un uomo d’altri tempi, perché il suo vicino, decisamente troppo moderno, potrebbe rivelarsi ben più simpatico di quanto avrebbe mai potuto sospettare…

 

 

 

Un imprevisto chiamato amore

Jordan ha collezionato una serie di esperienze disastrose con gli uomini. Consapevole di avere una sola caratteristica positiva dalla sua parte, ovvero una bellezza appariscente e indiscutibile, è arrivata a New York intenzionata a darsi da fare per realizzare il suo geniale piano. Il primo vero progetto della sua vita, finora disorganizzata: sposare un medico di successo. Jordan ha studiato la questione in tutte le sue possibili sfaccettature e, preoccupata per le spese da sostenere per la madre malata, si è convinta di poter essere la perfetta terza moglie di un primario benestante piuttosto avanti con gli anni. Ma nel suo piano perfetto non era previsto di svenire, il primo giorno di lavoro nella caffetteria di fronte all’ospedale, ai piedi del dottor Rory Pittman. Ancora specializzando, per niente ricco, molto esigente e tutt’altro che adatto per raggiungere il suo obiettivo…


E’ solo una storia d’amore

Cinque anni fa Aidan Tyler ha lasciato New York sul carro dei vincitori, diretto verso il sole e il divertimento della California. Fresco di Premio Pulitzer grazie al suo primo libro, coccolato dalla critica e forte di un notevole numero di copie vendute, era certo che quello fosse solo l’inizio di una luminosa e duratura carriera. Peccato che le cose non stiano andando proprio così: il suo primo libro è rimasto l’unico, l’agente letterario e l’editore gli stanno con il fiato sul collo perché consegni il secondo, per il quale ha già incassato un lauto anticipo. Un romanzo che Aidan proprio non riesce a scrivere. Disperato e a corto di idee, in cerca di ispirazione prova a rientrare nella sua città natale, là dove tutto è iniziato. E sarà proprio a New York che conoscerà Laurel, scrittrice di romanzi rosa molto prolifica. Già, “rosa”: un genere che Aidan disprezza. Perché secondo lui quella è robaccia e non letteratura. E chiunque al giorno d’oggi è capace di scrivere una banale storia d’amore… O no?


L’importanza di chiamarti amore

Giada sa bene di essere una ragazza dal carattere piuttosto difficile, quindi non si stupisce affatto di trovarsi in una fase della propria vita nella quale non va d’accordo quasi con nessuno: con il suo ragazzo storico la situazione è appesa a un filo e del rapporto con i suoi genitori… meglio non parlare. Ma Giada ha un obiettivo ben preciso: laurearsi con il massimo dei voti e il prima possibile. Il resto dei problemi può passare in secondo piano. Così credeva, almeno finché lo stage presso una prestigiosa società di consulenza di Milano non la mette di fronte a quello che per lei è sempre stato il prototipo dei ragazzi da evitare come la peste: Ariberto Castelli, fiero rappresentante del partito delle camicie su misura e dei pullover firmati. E tra loro c’è un precedente molto imbarazzante che potrebbe crearle qualche complicazione che non aveva assolutamente messo in conto…


L’amore non è mai una cosa semplice

E se per ottenere un buon voto all’università dovessi fare amicizia con qualcuno che proprio non ti piace? Lavinia pensava che nella vita avrebbe insegnato e invece, dopo la maturità, si è lasciata convincere dai genitori a iscriversi a Economia. È ormai al suo quinto anno alla Bocconi, quando si trova coinvolta in un insolito progetto: uno scambio con degli ingegneri informatici del Politecnico. Lo scopo? Creare una squadra con uno studente mai visto prima, proprio come potrebbe capitare in un ambiente di lavoro. Peccato che Lavinia non abbia alcun interesse per il progetto. E che, per sua sfortuna, si trovi a far coppia con un certo Sebastiano, ancor meno intenzionato di lei a partecipare all’iniziativa. E così, quando la fase operativa ha inizio e le sue amiche cominciano a lavorare in tandem, Lavinia è sola. Ma come si permette quel tipo assurdo – a detta di tutti un fuoriclasse dell’informatica – di piantarla in asso, per giunta senza spiegazioni? Lavinia non ha scelta: non lo sopporta proprio, ma se vuole ottenere i suoi crediti all’esame, dovrà inventarsi un modo per convincerlo a collaborare… Ma quale?

Un giorno perfetto per innamorarsi

Un+giorno+perfetto+per+innamorarsi

Kayla Davis è una donna “metropolitana”. Di New York ama tutto: il traffico, il caos, le folle. Nota per il suo sarcasmo e le sue relazioni mordi e fuggi, Kayla aspira a diventare un’affermata giornalista. Anche se al momento si accontenta di scrivere recensioni sui posti più alla moda della città. L’occasione di fare il salto arriva quando il suo capo decide di mandarla in una sperduta cittadina dell’Arkansas, per preparare un pezzo di rilievo nazionale su un argomento del tutto particolare… Kayla coglie al volo la proposta e, abbandonata l’amata New York, prova a inserirsi nella vita di Heber Springs. L’impatto non è dei migliori: le sue scarpe tacco dodici, preferibilmente blu elettrico, mal tollerano le polverose zone dell’America del Sud, il suo temperamento frenetico mal si adegua alla calma di un posto dove tutti si conoscono. Ma soprattutto, Kayla non pensava di dover fare i conti con la comparsa di Greyson Moir. Ce la farà Kayla a dimostrare quanto vale?

http://www.newtoncompton.com/libro/un-giorno-perfetto-per-innamorarsi

Tutti i difetti che amo di te

Tutti i difetti che amo di te

Mettere i bastoni tra le ruote alla propria famiglia è una vera arte per Ethan Phelps, perfezionata con cura nel corso degli anni. Quando suo padre muore, senza lasciare alcun testamento, il ragazzo eredita le quote della sua multinazionale. Ma è evidente a tutti che Ethan non ha il pallino per gli affari.
Passa le serate tra bar e locali offrendo da bere a chiunque e pagando conti salatissimi, riarreda il suo lussuoso loft senza badare a spese e spreca il tempo in compagnia di individui inutili. Quando però, un bel giorno, fa irruzione completamente ubriaco in una riunione di azionisti, i familiari si convincono che è il momento di prendere drastici provvedimenti, primo fra tutti, nominare un amministratore che tuteli il suo patrimonio. Dopo diversi tentativi falliti viene nominata un’affascinante avvocato specializzato in brevetti aziendali, Sara Di Giovanni. Sara ha il grande vantaggio di essere determinata e di non lasciarsi imbambolare dai modi di Ethan. Tra loro è da subito scontro aperto: lui non vuole ridimensionare il suo stile di vita e lei non ha nessuna intenzione di farsi mettere i piedi in testa da un presuntuoso rampollo. E così, poco alla volta, la tensione arriva alle stelle. Anche se il loro rapporto, a suon di dispetti, è destinato a evolversi in qualcosa di ben più complicato ed eccitante…

http://blog.newtoncompton.com/tutti-i-difetti-che-amo-di-te/

Finché amore non ci separi

978-88-541-6394-2

Amalia Berger è un affermato avvocato newyorkese, nota nel foro come “la regina di ghiaccio”. I ricchissimi genitori però le riservano da sempre poche attenzioni. Ryan, di origini irlandesi, è il maggiore di quattro figli maschi e la sua caotica famiglia gestisce un tipico pub nel cuore della Grande Mela. I due si sono conosciuti alla scuola di legge di Yale, dove è nata la loro reciproca antipatia. Amalia è poi rimasta a New York, mentre Ryan ha fatto carriera a Chicago. Finché un giorno, l’offerta di un posto da vice procuratore lo riporta a New York. Il primo caso che si trova ad affrontare sembra davvero banale: l’arresto per guida in stato di ebbrezza di una ragazza dell’alta società. Ma quel che appare semplice, si può complicare inaspettatamente, se per esempio l’avvocato difensore della ragazza è proprio quella Amalia Berger, che Ryan non vede da almeno dieci anni… Lo scontro in aula degenera a tal punto che il giudice condanna entrambi a una pena esemplare, che li costringerà a trascorrere parecchio tempo insieme. E cosa può accadere se due persone che si detestano dal profondo del cuore sono costrette dalla legge a collaborare?

http://www.newtoncompton.com/libro/978-88-541-6394-2/finch%C3%A9-amore-non-ci-separi

Come inciampare nel principe azzurro

Come inciampare nel principe azzurro         
Quale ragazza non sogna di sfondare nel proprio lavoro sfruttando la possibilità di trascorrere un anno all’estero? È proprio questa la grande opportunità che un giorno si presenta a Maddison: ma l’inaspettata promozione arriva sotto forma di un trasferimento dall’altra parte del mondo, in Corea del Sud!
Maddison, però, è solo all’apparenza una donna in carriera. In realtà è molto meno motivata delle sue colleghe e per nulla attratta dall’idea di stravolgere la sua vita. Come è possibile che abbiano pensato proprio a lei, che del defilarsi ha fatto da sempre un’arte, che ha il terrore delle novità e di mettersi alla prova? Una volta arrivata in Corea, il suo capo, occhi a mandorla e passaporto americano, non le rende neanche facile adattarsi al nuovo ambiente. Catapultata in un mondo inizialmente ostile, di cui non conosce nulla, di cui detesta le abitudini alimentari e non solo, Maddison si vedrà costretta a tirar fuori le unghie e a crescere una volta per tutte. E non è detto che sulla sua strada non si trovi a inciampare in qualcosa di bello e del tutto imprevisto!

http://blog.newtoncompton.com/come-inciampare-nel-principe-azzurro/

Ti prego lasciati odiare

Ti prego lasciati odiare

Jennifer e Ian si conoscono da sette anni e gli ultimi cinque li hanno passati a farsi la guerra. A capo di due team nella stessa banca d’affari londinese, tra di loro è da sempre scontro aperto e dichiarato. Si detestano, non si sopportano, e non fanno altro che mettersi i bastoni fra le ruote. Finché un giorno, per caso, sono costretti a lavorare a uno stesso progetto: gestire i capitali di un nobile e facoltoso cliente.
E così si ritrovano a dover passare molto del loro tempo insieme, anche oltre l’orario d’ufficio. Ma Ian è lo scapolo più affascinante, ricco e ambito di Londra e le sue “frequentazioni” non passano mai inosservate: basta un’innocente serata trascorsa in un ristorante, per farli finire sulla pagina gossip di un noto quotidiano inglese. Lei è furiosa: come possono averla associata a un borioso, classista e pallone gonfiato come Ian? Lui è divertito, ma soprattutto sorpreso: le foto con la collega hanno scoraggiato tutte le sue assillanti corteggiatrici. E allora si lancia in una proposta indecente: le darà carta bianca con il facoltoso cliente se lei accetterà di fingersi la sua fidanzata. Sfida accettata e inizio del gioco! Ben presto però, quello che per Jennifer sembrava uno scherzo, si rivela più complicato del previsto e un bacio, che dovrebbe far parte della messa in scena, scatena brividi e reazioni del tutto inattesi…

http://blog.newtoncompton.com/ti-prego-lasciati-odiare/

http://www.facebook.com/TiPregoLasciatiOdiare

375 thoughts on “Libri

  1. Mi piace come scrive, è frizzante e divertente…quello che dovrebbe essere un libro che ti può dare un pò di tempo “sereno”. quello che preferisco è: come inciampare nel prencipe azzuro, mi sono divertità. ed anche l’ultimo l’ho finito in 2 giorni….aspetto il prossimo!!!

  2. Cara Anna, sei un fenomeno!^_^ Complimenti!
    Per il momento ho letto solo “Ti prego lasciati odiare” e “Come inciampare nel principe azzurro” non saprei decidere qual’è il migliore perché sono entrambi bellissimi, ogni volta che li ho finiti mi hanno lasciato una sensazione di nostalgia… e non ti nascondo che ho appena comprato online “Finché amore non ci separi” e “Baci d’estate” (su questo ero un po’ indecisa perché non è una storia tutta tua ma spero di non rimanere delusa) e non vedo l’ora che mi arrivino!! Continua così!

    1. Ciao Sara, so di essere molto di parte ma in realtà trovo che il racconto che ho scritto per la raccolta “Baci d’estate” sia una delle cose più divertenti che ho prodotto. Tra l’altro, a differenza di tutti i miei altri libri, ho preso parecchi spunti familiari per scriverlo (e infatti la family alterna momenti in cui è divertita e altri in cui è un pizzico offesa…). Poi mi saprai dire! Ciao, Anna

      1. Carissima Anna, Avevi ragione!!!
        Ho appena finito di leggere “Finché amore non ci separi” dopo aver letto tutto d’un fiato la novella, compreso il bonus, di “Baci d’Estate” che è stata divertente e spettacolare!! Non vedo l’ora che esca il tuo nuovo libro anche perché li ho letti tutti ora… ancora complimentoni!! A presto, Sara

      2. Ciao Anna, ho terminato tutti i tuoi libri e visto che mi ritrovo in crisi di astinenza ti chiedo dove posso trovare “Baci d’estate”. Help me please?
        Grazie infinite,
        Monica

        1. Ciao Monica,
          all’interno di “Baci d’estate” io avevo scritto solo un racconto che esiste anche singolo come novella ebook. Altrimenti in cartaceo si trova senza grossi problemi sui soliti noti negozi on line… 🙂
          Buon weekend!
          Anna

          1. Incrocio le dita! Prima di diventare mamma adoravo le vacanze di Natale perché riuscivo sempre a leggere un sacco. Ora che sono mamma le adoro per motivi diversi, ma il tempo per me e per la lettura inevitabilmente ne ha risentito parecchio. 🙂

  3. Dopo aver letto ‘ti prego lasciati odiare’ ho atteso con ansia il nuovo libro, ed posso dire che finalmente abbiamo una scrittrice italiana che non ha nulla da invidiarevalle varie Nora Roberts Susan Phillips e altre. Le storie d’amore di questi due libri sono romantiche divertenti e non vorresti mai arrivare alla fine del libro perché tutto ti coinvolge.
    Attendo il prossimo. Un bacio

  4. Fantastico!!!!

    Sei la mia amica della notte!!!
    Nel senso che i tuoi libri sono così avvincenti che non riesco a dormire finchè non li finisco!!! E così invece di dormire passo le mie ore notturne insieme a te e ai tuoi protagonisti!! Ho adorato “Come inciampare…”, mi è piaciuto tanto “ti prego….” ma il migliore è stato “Finchè amore non ci separi”!L’elettricità che ho sentito fra i due, pur senza alcuna scena esplicita di sesso, è stata magia!! C’era attrazione, desiderio, passione e dolcezza! Mi piace tanto come scrivi. Un caro saluto e a presto! Cristiana

    1. Grazie mille Cristiana! Troppo gentile.
      Anch’io adoro avere tra le mani un libro che non riesco ad abbandonare la notte. Infatti mio marito mi ha regalato un lettore ebook con la retroilluminazione per la notte, così lui riesce a dormire mentre io vado avanti a leggere. 🙂
      Ciao,
      Anna

  5. CIAO ANNA, COMPLIMENTI!!! HO DIVORATO I TUOI LIBRI… LETTI TUTTO D’UN FIATO, NON RIUSCIVO A STACCARMI. FINCHè AMORE NON CI SEPARI è STATO UNO SPASSO 🙂 SEI ENTRATA UFFICIALMENTE NELLA LISTA DEI MIEI AUTORI PREFERTI…. ATTENDO CON ANSIA IL PROSSIMO

  6. Ciao Anna,sono rimasta molto colpita dai tuoi libri tant’è che me li sono letti uno dietro l’altro in 10 giorni sei davvero fantastica e attendo con ansia il tuo prossimo libro che sicuramente sarà splendido come gli altri. Grazie per le ore che mi fai trascorrere serene e frizzanti a presto Roberta

    1. Ciao Roberta!
      Grazie a te per il messaggio. Sono sempre felice di sapere di aver contribuito a qualche ora di relax…:-)
      Buona giornata,
      Anna

      1. Ciao Anna come di consueto ho divorato anche il tuo ultimo capolavoro che dire…… Sei veramente molto brava le tue storie ed i tuoi personaggi sono molto reali ed è per questo che si amano i tuoi libri. Credimi ho consigliato ad un sacco di amiche i tuoi libri e mi hanno tutte ringraziato. Continua così ed in attesa del tuo prossimo capolavoro proverò a leggere altro. Grazie infinite un bacio😘

  7. Ciao sei stupenda!!!!! ho letto tutti i tuoi libri ridendo….ma dove ho riso di più è “finchè amore non ci separi”..letto in un pomeriggio…sono convinta che per far funzionare un rapporto ci voglia amore sesso battibecchi e tanto sorriso e tu l’hai usati tutti come li uso con il mio partner, marito, compagno, amico, insomma la persona che mi sta accanto da più di 20 anni, grazie!!!!
    nb vorrei tanto saper il seguito sui i simpaticissimi Amalia e Ryan.GRAZIE ANCORA E UN BACIO

    1. Ciao Carmela!
      Grazie mille! 🙂 A settembre saranno vent’anni che conosco il mio di marito ed avere accanto una persona speciale che si conosce da così tanto tempo è una grande fortuna.
      Amalia e Ryan rimarranno per ora senza seguito, ma ti confesso che Kayla, l’amica del cuore di Amalia, è un gran bel tipo e chissà che prima o poi non mi decida di dedicarle un libro a parte.
      Buona serata!
      Anna

  8. Ciao Anna,
    Ho finito di leggere “Finchè amore non ci separi” …esilarante!!!e non vedo l’ora di continuare con Baci d’estate…Brava Brava Brava.Ho letto tutti i tuoi libri e riesci sempre a far sorridere e incuriosire.
    Quindi aspetto, come tante, un nuovo lavoro!!!
    A prestissimo!

  9. Ciao Anna, sono una tua grandissima FAN! Appena uscito “ti prego lasciati odiare” l’ho comprato e divorato. E’ stato uno dei libri più belli che ho letto negli ultimi tempi. Ho appena finito di leggere “Come inciampare nel principe azzurro”, e poco prima avevo letto “Finché amore non ci separi”, li ho amati entrambi. Letti in meno di una settimana, non riuscivo a staccarmi dalla lettura. Cominciavo a leggere e il tempo passava senza che me ne rendessi conto.
    Senza aver mai visto Seul, l’ho immaginata. Ho odiato il kimchi, e la cucina coreana 😀 Ero lì con loro ad ammirare il ponte-fontana dai mille colori. Stringevo i denti quando Maddy doveva partire con l’aereo (attacchi di panico da altezza, presente!). Mi arrabbiavo con Mark quando non riusciva ad esprimere i suoi sentimenti… Insomma ho vissuto ogni singola pagina di questo libro, come del resto mi è successo per gli altri due.
    Sei una grande autrice, e il tuo modo di scrivere è stupendo! Non vedo l’ora di leggere un’altra tua creazione, qualsiasi cosa, anche la lista della spesa va bene 😀

    Spero di poter avere presto tra le mani un nuovo libro, sono in astinenza da: “Anna Premoli”.

    Grazie ancora per aver condiviso con noi la tua passione.

    Un bacio, Anna.

    1. Grazie Anna, troppo gentile!
      Il libro nuovo uscirà a fine ottobre e sono ora alle fasi finali dell’editing! Spero di fare un lavoro decente. 🙂
      Buon fine settimana,
      Anna

  10. La prima volta che lessi “Ti prego lasciati odiare” sono rimasta straordinariamente colpita, quel libro mi ha incantata tutto il giorno, e sono riuscita a finirlo in meno di due giorni. Per una divora libri come me è una cosa naturale, ma quel libro – lo posso affermare appieno – è stato straordinario. Mi ha fatto ridere e mi ha tenuto col fiato sul collo fino alla fine. E’ in assoluto uno dei miei libri, e ancora adesso lo rileggo, tanto che temo di averlo imparato quasi a memoria. Quando ho saputo dell’uscita di “Finché morte non ci separi” ero fuori di me dalla gioia, perché anche dopo aver letto “Come inciampare sul principe azzurro” ero rimasta incantata dalla storia del libro, e, anche con il terzo, non sono rimasta delusa. Credo di esser diventata dipendente da questi libri! Trovo che siano straordinari, divertenti, entusiasmanti. Ogni volta è un piacere leggerli.

  11. Ciao Anna,
    Ho letto il primo tuo libro per caso. Non so come ho fatto ma sono capitata nella copertina di “ti prego lasciati odiare” incuriosita allora ho letto la trama e ho deciso di prenderlo. Ho divorato questo libro in poco più di 2 giorni dimenticandomi anche delle ultime interrogazioni scolastiche e mettendo in secondo piano tutto ciò che non riguardava il libro. Poi verso l’inizio dell’estate quando ormai ero libera da tutto ho cercato di te qui su internet e tra le varie ricerche ho letto gli altri due libri ” come inciampare nel principe azzurro” è finito proprio ieri “finché amore non ci separi”. Mi piace tantissimo come scrivi, come riesci a far sembrare realtà tutto ciò che invece è solo scritto. Mi piace le storie che riesci a creare e mi piace come alla fine i protagonisti finalmente smettono di farsi la guerra. Non vedo l’ora di leggere il tuo prossimo libro e spero proprio che esca il prima possibile.

  12. Ciao Anna.. Che bello poterti scrivere.. Sono mamma di una duenne scatenata ed ho riniziato a leggere ad agosto in vacanza … Una vicina di ombrellone mi ha regalato “come inciampare..” E in tre giorni l ho finito!! Sono rimasta talmente sorpresa e contenta che ho comprato subito “finché amore”.. Mi hai ridato la gioia di leggere e dedicare del tempo alla lettura e non ti nascondo anche la voglia di sentirmi una donna appassionata e sognatrice come “maddison” tant’è che mio marito ringrazia!! Leggero’ subito “ti prego lasciati” e attenderò con ansia il prossimo.. W le mamme che riescono a scrivere leggere e riscoprirsi ogni giorno !! Grazie mille

    1. Ciao Eleonora,
      io ho un bambino di quasi cinque anni e ti capisco benissimo, non è assolutamente facile bilanciare tutto. Anzi, trovare del tempo per leggere o per scrivere diventa certe volte una vera sfida. Ma avere anche solo un ritaglio di tempo per se stessi aiuta a sentirsi meglio e ad affrontare le giornate con un sorriso.
      Ti manca il libro con il protagonista maschile che vanta il maggio numero di fan, ovvero Ian St. John! Un uomo che non delude. 🙂
      E anche il prossimo non sarà male… Come dico spesso, se proprio posso sognare, non vedo perché non farlo in grande.
      Grazie di esserti fatta viva con me e buona serata!
      Anna

  13. Cara Anna, ho letto tutti i tuoi libri e sei diventata una delle mie scrittrici preferite fin da subito. I tuoi libri mi fanno sempre sorridere e i tuoi personaggi diventano nel corso della lettura “amici”. I tuoi libri sono davvero uno svago dallo stress di tutti i giorni e secondo me sarebbero anche ottimi film. Sei davvero un’ottima scrittrice, complimenti per i tuoi libri. Spero davvero che continuerai a scrivere. Grazie mille per per le tue stupende storie… un abbraccio.
    Emanuela

  14. Ciao Anna,
    sono una studentessa di giurisprudenza e una tua grande fan. Ho appena finito di leggere il tuo ultimo romanzo e devo dire che mi è piaciuto ancora di più dei precedenti. Ho iniziato a seguirti sin dall’uscita di “Ti prego lasciati odiare” e avresti dovuto vedermi quando ho saputo che la Colorado aveva acquistato i diritti della trasposizione cinematografica…aspettando con impazienza l’uscita nei cinema!!! Tutte le volte che finisco un tuo libro mi rimane un senso di smarrimento perché vorrei che la storia non finisse visto che mi immedesimo sempre nella protagonista…ahah povera me!!!. ogni volta che finisco un tuo libro non vedo l’ora che ne esca uno nuovo.. Ho letto tutti i tuoi libri e devo dire che tutti quanti mi hanno entusiasmata e appassionata. Devo ammettere che la mia mancanza d’affetto la sto compensando con i toui libri. Ora ti saluto e ti faccio un grande in bocca al lupo per i tuoi romanzi futuri.

    Un abbraccio
    Francesca

    1. Ciao Francesca,
      grazie mille! Sei carinissima!
      Per un nuovo libro sarà necessario aspettare un po’ questa volta, l’estate prossima, ma prometto una storia davvero molto scoppiettante, che possa essere adatta per le vacanze estive.
      Anch’io penso che la lettura faccia miracoli, ci fa sentire tutti subito molto meglio. Ha un grande potere terapeutico!
      Buona serata,
      Anna

  15. Ciao Anna complimenti per i tuoi libri ce li ho tutti e 4 compreso l’ultimo che è uscito da poche settimane e che sto già leggendo….anche il 3 finchè amore non ci separi mi è piaciuto anche se non ti nego che i primi due mi son piaciuti di più specialmente il secondo che ho riletto la sera x ben sei mesi…ero proprio entrata nella storia e mi sono affezionata ai personaggi…poi il fatto che era ambientato a Seul ha dato quel non so che di speciale quindi ti faccio i miei più cari complimenti ed ora sono alle prese con “tutti i difetti che amo di te”
    Elisabetta

    1. Grazie mille Elisabetta! Buona lettura allora! Seul era davvero una bellissima ambientazione, ogni tanto mi manca – solo dal punto vista letterario, sia chiaro! – il kimchi!
      Buona serata,
      Anna

  16. Ciao Anna, complimenti per i tuoi libri… MERAVIGLIOSI.
    Li ho letti tutti e quattro… L’ultimo (tutti i difetti che amo di te) è esilarante e divertentissimo… Continua così… Aspettiamo con ansia un tuo nuovo capolavoro.
    Un abbraccio
    Silvia

  17. Ciao Anna ho appena finito di leggere il tuo ultimo capolavoro che dirti…….. Fantastico e superlativo come tutti gli altri o forse anche di più ma………al solo pensiero di dover aspettare l’estate per leggerti di nuovo…….. Ma aspetterò con ansia il tuo nuovo capolavoro perché credimi leggere i tuoi libri è davvero terapeutico GRAZIE e ancora i miei complimenti

  18. Ciao Anna ho appena finito di leggere il tuo ultimo capolavoro che dirti…….. Fantastico e superlativo come tutti gli altri o forse anche di più ma………al solo pensiero di dover aspettare l’estate per leggerti di nuovo…….. Ma aspetterò con ansia il tuo nuovo capolavoro perché credimi leggere i tuoi libri è davvero terapeutico GRAZIE e ancora i miei complimenti

  19. Adoro questo libro, il primo che ho letto… Da quando ti ho scoperta non ho perso una sola uscita. Grazie x le belle emozioni che mi regali.

  20. ho appena finito finchè amore non ci separi bello rilassante coinvolgente ti ringrazio per le ore felici che mi ai dato sopprattutto perchè leggendo entro nella storia e nel mondo che scrivi grazie ancora alla prossima.

  21. Ciao Anna, ho comprato “Finché amore non ci separi” perché non avevo nulla da leggere ma mi è piaciuto davvero tanto e provvederò al più presto ad acquistare gli altri tuoi libri, che a dire dagli altri commenti, pare siano altrettanto belli e divertenti….complimenti hai acquisito una nuova lettrice!

      1. Come scritto nel commento precedente, avrei comprato gli altri libri. Fatto. Ho finito Come inciampare nel principe azzurro w mi ha fatto sognare. Adesso ho cominciato Ti prego lasciati odiare che sono sicura sia bello e divertente. Ancora complimenti

  22. Ho letto “Ti prego lasciati odiare” e mi è piaciuto tanto!
    Per tante situazioni mi sono ritrovata negli stati d’animo che vive la protagonista e ho divorato pagine e capitoli!
    Non vedo l’ora di iniziare “Come inciampare nel principe azzurro” e poi continuare con gli altri..
    Complimenti e grazie!

  23. ciao! non ci crederai, ma ho letto tutti e 4 i libri in una decina di giorni!!! non riuscivo a smettere!!! strepitosi!!! se devo essere sincera il merito va anche ad una signora, che vedendomi indecisa su cosa comprare in mondadori, mi ha consigliato proprio i tuoi romanzi! mi ha detto: “sono divertentissimi!!” detto fatto, comprati e divorati 🙂
    i miei preferiti sono stati, ti prego lasciati odiare (LO AMO) e Come inciampare nel principe azzurro, perchè essendo scritti in prima persona riuscivo ad immedesimarmi meglio e le battute erano esilaranti, ma anche gli altri due mi sono piaciuti tantissimo!! bravissima! non vedo l’ora di leggere nuove storie 🙂 Valeria

    1. Grazie mille Valeria! Il prossimo libro sarà di nuovo in prima persona. Era mancato anche a me lo stile narrativo immediato. 😉
      Buona serata!
      Anna

  24. Io ti adoro,quando parlo dei tuoi libri sorrido come un ebete,quando leggo i tuoi libri sono felicissima. Grazie per ogni singola parola che hai scritto,Grazie Grazie Grazie!

  25. Ciao Anna, io ho letto tutti i tuoi libri e li adoro, il mio preferito resta “ti prego lasciati odiare”, ti confesso che di tanto in tanto prendo i libri e li rileggo.L’altra sera mio marito mi guardava e mi chiese : Come mai leggi e sorridi? cosa avrà mai di così divertente perchè hai questo sorriso? … resterà con il dubbio! fatto sta che tu sei capace di portare la mia mente in quei luoghi…e a volte sembra di viverle quelle scene per come scrivi in modo romantico e divertente. Grazie perchè dopo giornate intense tra lavora, casa , figli e marito, possiamo avere attimi di relax e svago mentale.

  26. Ciao Anna,

    in un solo week end mi sono divorata “Finchè amore non ci separi” e “Tutti i difetti che amo di te” … è stata una full immersion gradevolissima..adoro l’ironia che utilizzi, mi regala un sorriso ogni 3 pagine in media :)) mi sono appassionata e affezionata ai personaggi neanche fossero dei miei amici; infatti sarebbe bello, a mio parere; se ci fossero dei sequel.. la fine di un libro mi lasca sempre quell’amaro in bocca dettato dalla voglia di conoscere ulteriori sviluppi della vicenda… ad esempio sara si deciderà mai adconvivere con Ethan?? :))

    1. Ciao Ramona,
      devo confessarti che il mio processo di scrittura è piuttosto strano: sono tante le storie e i personaggi che per un motivo o per l’altro mi sarebbe piaciuto riprendere in mano in un secondo libro, ma fino a ora il cuore mi ha sempre portato a scrivere altro. E io seguo molto l’istinto quando si tratta di cosa narrare. Comunque, il prossimo libro che uscirà a luglio avrà per protagonista Kayla, l’amica del cuore di Amalia. E pur essendo un romanzo totalmente stand alone, si farà molto riferimento anche ad Amalia e Ryan. E mi piaceva da matti anche Eva, la sorella di Sara: prima o poi mi devo togliere lo sfizio di scrivere un libro su di lei.
      Buona serata!
      Anna

  27. Cara Anna,
    devo dire che letteralmente sono inciampata nel tuo libro “Come inciampare nel principe azzurro” e me lo sono divorato in quattro giorni! la tua scrittura è divertente e non riesci letteralmente a staccarti…era tanto tempo che non mi succedeva con un libro..complimenti! leggerò sicuramente gli altri ad cominciare da “Ti prego lasciati odiare”…a presto!

  28. Volevo farti i miei più sinceri complimenti. Ti ho “letta” quasi per caso e mi sono innamorata della tua scrittura. Poi essendo una inguaribile romantica al momento il mio romanzo preferito è “come inciampare nel principe azzurro”….letto tutto in un giorno e lo adoro e l’ho già letto un sacco di volte, adoro Mark e quando lo rileggo mi dico sempre che mi piacerebbe una volta leggerlo raccontato dal punto di vista di Mark… mamma mia grazie per averli scritti. Complimenti ancora. Laura

    1. Ciao Laura!
      Grazie mille! Sì, Maddison e Mark sono stati davvero una buona accoppiata. Magari prima o poi scriverò un libro dal punto di vista maschile. Al momento le donne e il loro modo di ragionare mi appassionano di più. 🙂
      Buona serata!
      Anna

  29. Cara Anna
    Non vedo proprio l’ora di leggere il tuo nuovo libro, è già nella mia wishlist del sito newton. Perderò una nottata di sonno ( gli altri tuoi libri li ho letti in una sola notte) ma sono sicura che ne varrà la pena. Nell’attesa ho riletto ( per l’ennesima volta, sarà la decima) come inciampare nel principe azzurro, al momento resta il mio preferito in assoluto, adoro Mark e Maddy. Sono curiosadi vedere a chi sarà dedicato questa volta il libro, le altre dediche mi hanno sempre fatto sorridere. In bocca al lupo. Buona serata

    1. Ciao Graziana!
      Spero proprio che ti piaceranno anche Kayla e Greyson, allora. Io sono rimasta particolarmente conquistata da questa mia eroina femminile, che ha saputo far ridere molto anche me mentre scrivevo. Mi saprete dire!
      Buona serata!
      Anna

  30. Sto leggendo Come inciampare nel principe azzurro e da 2 giorni ho un beato sorriso ebete sulla faccia. Lo leggo solo ora (gli altri li ho letti tutti 😉 perchè il titolo non mi convinceva…troppo smielato pensavo…e invece è troppo allegro! Maddison è finalmente una di noi, schietta, curiosa e imbranata. Che dire, mi sono favolosamente ricreduta!

    1. Io di base sono una donna molto poco smielata. Motivo per cui mia madre ride da anni alla sola idea che io scriva romanzi rosa. Sì, in effetti posso capire il suo punto di vista… 😉

  31. Finalmente, sto leggendo la tua ultima fatica, sono circa a metà del libro, molto ironico, i protagonisti sembrano con caratteristiche assolutamente incompatibili, ma ovviamente aspetto un gran lieto fine. Brava Anna, ma perché non continuare la storia di due personaggi in altri libri… Magari fino alla pensione. Complimenti

    1. Spesso anche nella vita le persone all’interno di una coppia tendono a differire molto. Quello che conta sempre è trovare un giusto punto d’equilibrio. Ma se c’è l’amore, si trova. 😉
      Ciao,
      Ana

  32. Ciao Anna,
    ho letto tutti i tuoi libri…più volte in effetti.
    Proprio ieri sera ho finito l’ultimo che hai scritto e ci tengo a dirti una cosa: non mi deludi mai…
    Adoro il tuo modo di scrivere, l’ironia, la simpatia, l’acidità delle tue protagoniste, e non ultima la tua competenza…
    Sogno sempre ad occhi aperti quando sono con un tuo romanzo in mano….
    Grazie, grazie di cuore…

    …magari succedesse davvero anche a me di innamorarmi come una delle tue protagoniste…

      1. Seeeeeee ciaoo…
        I ceri ci vorrebbero…
        Grazie dell’augurio comunque
        Buona serata anche a te…
        Io incrocio le dita x i film

  33. Salve Anna,
    ho letto tutti i suoi romanzi e ora sto ultimando l’ultimo appena uscito!
    La ringrazio perchè ogni suo libro è ironico, fresco, vitale oltre al fatto che mi trasportano da una parte all’altra del mondo (amo anche questo suo impegno nello scegliere una location diversa ogni volta)… Riesco ogni volta a staccare la spina quando mi immergo in qualche sua avventura, non sento neanche il telefono che squilla!
    Grazie e continui sempre così!
    P.s. i personaggi maschili sono sempre così tremendamente affascinanti 😉
    Un saluto
    Claudia

    1. Ciao Claudia!
      Faccio del mio meglio nel rende gli uomini attraenti e affascinanti almeno nei libri! 😉
      Scherzi a parte, sono felice di riuscire a farti staccare. Non ti nascondo che scrivo per lo stesso motivo.
      Buona serata,
      Anna

  34. ciao Anna,
    ho letto tutti i tuoi libri e anche l’ultimo “un giorno perfetto per innamorarsi” è stupendo non ti annoi mai nella lettura le protagoniste sono forti e molto spiritose, c’è sempre quella parte ironica che ti contraddistingue, arrivi sempre alla fine dei libri con il sorriso e la soddisfazione del lieto fine a volte non scontato. Attendo al più presto l’uscita di un altro tuo capolavoro magari scritto con un uomo da protagonista ciao e ancora complimenti per farci trascorrere delle ore spensierate e divertenti a presto.

    1. Ciao Nadia,
      in effetti prima o poi mi piacerebbe cimentarmi con un punto di vista maschile. Ma sto ancora raccogliendo idee… Magari più avanti!
      Buona serata,
      Anna

  35. Ho appena finito di leggere “un giorno perfetto per innamorarsi” e come al solito non sono rimasta delusa! Ho adorato Kayla e Greyson, ma soprattutto la zia Jill e i suoi fantastici capelli! Attendo con ansia l’uscita della tua prossima storia 🙂
    Veramente tanti complimenti 🙂
    Marta

    1. Grazie mille Marta! In effetto Kayla e Greyson sono davvero ben accoppiati. 😉
      Vedremo cosa direte della prossima coppia… al momento teniamo ancora un po’ di mistero.
      Buona serata,
      Anna

  36. Ciao Anna, ho letteralmente divorato i tuoi libri nel giro di pochissimi di giorni, uno di seguito all’altro dopo aver scoperto la spensieratezza e le emozioni che mi trasmettevano! Ho iniziato da Kayla e Greyson, quindi dal fondo, ma non potevo fare a meno di conoscere gli altri…e davvero, i tuoi personaggi sono uno spettacolo! E’ fin troppo facile affezionarsi a loro, farsi travolgere dalle loro sensazioni e davvero non posso che ringraziarti! I tuoi libri sono stati un’ottima, speciale e spensierata compagnia!
    Nella vita, un pò come te, ho un lavoro razionale, di stampo scientifico e per cui tengo la testa sul collo…ma nel tempo libero amo i romanzi rosa, amo le storie romantiche e le passioni travolgenti che fanno venire la pelle d’oca! Ed è bellissimo avere lati del carattere così diversi, e rivederli nei tuoi romanzi!
    Resto in attesa del prossimo! Un abbraccio!

    1. Ciao Federica!
      in realtà io sono molto con la testa sulle spalle anche nel tempo libero. E’ una specie di miracolo che riesca a tirar fuori dalla mia testa certe storie… 🙂
      Grazie mille per avermi scritto e buona giornata!
      Anna

  37. Anna, il tuo ultimo libro mi e’ piaciuto particolarmente perche’ ho rivisto molto di me stessa in Kayla. Anch’io come lei x lavoro mi sono trasferita dalla citta’ nel mio vecchio e minuscolo paese d’origine con non pochi drammi 😀 la scena della prima serata al bar l’ho vissuta identica e precisa e mi ha fatto morir dal ridere…alla prossima lettura, spero presto!

    1. Ciao Maria!
      Anche tu hai un Greyson nasconsto da qualche parte, quindi? 🙂
      Mi fa piacere scoprire di essermi immaginata in modo tutto sommato veritiero la vita in un piccolo centro. Ammetto di essere cittadina fin nel midollo…
      Buona serata,
      Anna

      1. Ebbene sì ce l’ho! Ahahah. Incontrato proprio prima che mi trasferissi definitivamente 😉 sisi da buona cittadina hai fatto un ottimo lavoro nell’immaginarti lo scenario di un paesino sperduto… c’è da dire però che con un bel ragazzo al fianco diventa tutto mooolto più piacevole 😉 buona serata a voi!

  38. Ciao Anna,sono diventata una tua fan!!! Adoro i tuoi libri sono esilaranti!!! Il tuo modo di scrivere mi ricorda molto una delle mie scrittrici preferite “Jeaniene Frost”… Aspetto con ansia il tuo prossimo Libro!!!!….. P.s. Non smettere mai di scrivere!!!… Ne morirei……..

  39. Che dirti cara Anna….semplicemente FANTASTICA !!!!!!! ho praticamente divorato i tuoi libri mi manca da leggere solo ” finchè amore non ci separi” che non ho trovato nella piccola libreria del paese dove sono in vacanza, ma ho letto anche il tuo ultimissimo “un giorno perfetto per innamorarsi”…forse il mio preferito…. cmq la vacanza terminata stasera si torna e domani andrò alla ricerca….complimenti e ti posso dire con certezza che sei diventata la mia scrittrice italiana preferita continua così!!!!!! Ciaooooooo

  40. Grazie Anna per quello che fai, i tuoi libri sono un momento di gioia. Quando ne compro uno me lo “mangio” in pochi giorni da quanto mi piace. Continua a scrivere!

  41. Per adesso ho solo letto “ti prego lasciati odiare” e ho sperato dacvero che ci fosse il continuo .. peccato sarebbe stato un grande successo . É una scrittura semplice, divertente e coinvolgente, un libro fantastico ed è da definire uno dei miei preferiti. Complimentiii!!! 😘

    1. Ciao Cristina,
      quando mi hanno pubblicato ho promesso a me stessa che avrei scritto solo ed esclusivamene per la gioia di raccontare una storia e mai per motivi commerciali. Fino a oggi non ho mai sentito quella spinta necessaria per raccontare una buona storia in un seguito. Di base, da lettrice, non amo molto i seguiti. Ma non l’ho neanche mai escluso espressamente, perché le strade della narrazione sono misteriose e non non sai mai dove ti porteranno… Vedremo in futuro! 🙂
      Buona giornata,
      Anna

  42. Bellissimi tutti i tuoi libri, hanno un fascino unico e ognuno di loro ti lascia un qualcosa dentro. Adoro lo stile e il modo di scrivere leggero, frizzante, e ironico. Quello che ho adorato di più in assoluto, è stato “come inciampare nel principe azzurro” che l’ho letto 3 volte di fila, perchè non ne volevo proprio saperne di staccarmi da quell’ambientazione e da quei personaggi XD
    sarebbe davvero bello se ci fosse un seguito.. 🙂
    complimenti ancora!!!!!!!!!

  43. Complimenti per tutte le tue splendide opere!! Sono dei piccoli grandi capolavori e li ho adorati tutti.
    Vorrei chiederti una cosa, c’è speranza che più in là sia “Ti prego lasciati odiare” che “Come inciampare nel principe azzurro” avranno un seguito?
    grazie mille per l’attenzione e buone vacanze 🙂
    Very

    1. Ciao Veronica!
      A dire il vero non pensavo di dare un seguito a nessuno dei miei libri, ma se mai dovesse succedere credo proprio che sarà con “Ti prego lasciati odiare”.
      Di base non sono una grande fan dei libri in serie. Comunque, non ho ancora del tutto deciso. Più che altro sto aspettando che l’urgenza di raccontare altre storie cali un pochino per ragionarci sopra.
      Buona serata!
      Anna

  44. Io e mia sorella abbiamo iniziato a leggere un tuo libro per caso e ci è piaciuto e interessato così tanto che siamo andate alla ricerca di tutti gli altri, compreso l’ultimo che è appena uscito.
    Penso che per ora il mio preferito sia “Come inciampare nel principe azzuro” è una storia troppo bella. Spero di leggere altri tuoi libri.

  45. Ciao Anna,
    Quando è nata mia figlia mio marito mi ha regalato “tutti i difetti che amo di te” ispirato dal titolo (non so ancora se volesse sottolineare i miei difetti o farmi capire quanto bene c’era tra noi…) Io ho lasciato il libro sul comodino per un po’ e quando la bambina ha iniziato a dormire regolarmente ho deciso di riprendere le mie letture serali… Mi è piaciuto così tanto che ho letto tutto d’un fiato tutti gli altri libri…e proprio ieri ho finito “un giorno perfetto per innamorarsi”.
    Vorrei ringraziarti perché le tue storie sono coinvolgenti, divertenti e mai banali. Ho trascorso ore davvero piacevoli a leggere i tuoi libri e nell’attesa di una nuova storia credo che rileggero’ qualcosa.
    Grazie!!! 🙂

    1. Ciao Federica,
      che bello avere un marito che ti regala un libro con un titolo simile! Credo fosse una dichiarazione d’amore e basta. 🙂
      Purtroppo è un periodo piuttosto intenso e stancante per me, per cui la sera mi manca la forza per rivedere in maniera seria il prossimo libro. Ma c’è, esiste, e attende solo che la mia mente si liberi un po’.
      Buona serata!
      Anna

  46. Ciao Anna! Ho letto in meno di una settimana tutti i tuoi libri e considerando che ho 2 bambini di 2 anni e 4 mesi e che sono una mamma lavoratrice ti renderai conto che in pratica sono 7 giorni che non dormo per colpa o merito tuo! Mi sono piaciuti tutti molto ma… il mio preferito è tutti i difetti che amo di te! L’ho trovato veramente adorabile! Aspetto il prossimo romanzo! Un abbraccio.

    1. Ciao Barbara,
      meno male che non ho altri libri pubblicati, allora! Non vorrei non farti più dormire. 😉
      Scherzi a parte, ti capisco benissimo. La sera è uno di quei rari momenti di pace in cui si riesce effettivamente a leggere qualcosa.
      Il prossimo è un work in progress.
      Buon weekend!
      Anna

  47. Ciao Anna,
    nelle ferie mi sono data alla lettura. vacanze vegetative, le migliori.
    ho scovato i tuoi libri (l’ultimo questa mattina) e li ho divorati come un cannibale che è rimasto in esilio per un anno in un campo di cavoli. giuro che ci sono stati momenti che ho pianto (sotto l’occhio incredulo e leggermente disgustato dei vicini di ombrellone). l’aracnofobia è proprio una brutta bestia…
    grazie per questi momenti…
    ai prossimi,
    baciotti
    Grazia

    1. I vicini di ombrellone sono una curiosa categoria sociale, in effetti.
      Ah, noto che hai scovato Ethan, allora… Anche lui un curioso soggetto. :-)))
      Cmq, sto giusto lavorando sul prossimo!
      Buona serata,
      Anna

  48. Ciao Anna, dopo molto tempo che non leggevo, ho comprato un tuo libro:” I difetti che amo di te” e così hai riacceso la mia voglia di leggere. Ho ordinato su internet tutti gli altri tuoi libri, il tuo modo di scrivere mi ha fatto sognare ed ora aspetto un tuo nuovo libro, anzi molti altri libri, a presto.

  49. Ciao Anna, mi sono imbattuta nel sito per caso e ho pensato “perché no?”, così eccomi a scrivere un piccolo commento. Adoro il tuo stile, il sarcasmo pungente e gli argomenti che tratti, incorniciati sempre da storie appassionanti e divertenti. Quando ho per le mani un tuo libro, giuro, non riesco a metterlo giù prima della fine. Mi ha davvero salvata, in un certo senso, Come inciampare nel principe azzurro. Coincidenza vuole che il romanzo sia uscito prima di un viaggio che ho fatto in Giappone, 5 mesi da sola! Maddison è stata quasi una compagna. Ho letto tutte le tue opere e non vedo l’ora della prossima uscita. Grazie e buona serata, Alessia

    1. Complimenti per il coraggio di andare così lontano da sola, Alessia! Il Giappone stuzzica anche me, se solo non avessi un milione di impegni…. 🙂
      Buona giornata!
      Anna

  50. Ciao Anna!
    Complimenti davvero e soprattutto grazie per tutte le emozioni che ci fai provare con i tuoi personaggi!

    Volevo farti una domanda, qual’è stato il fattore che ti ha spinto a provare a scrivere un libro?

    Grazie mille!
    Lisa

    1. Ciao Lisa!
      Il fattore scatenante è stato senz’altro la disperata necessità di farmi una bella risata in un momento davvero molto stressante. Diciamo che senza la grande crisi finanziaria del 2008 non avrei mai scritto alcunché… 🙂
      Buona serata,
      Anna

      1. Quale suggerimento daresti a tutte quelle persone che vorrebbero provare a cimentarsi con carta e penna?

        Non vedo l’ora di leggere un’altra favolosa storia!

        Grazie e in bocca al lupo per tutto!

        Lisa

        1. Oddio, non saprei davvero. Per scrivere non serve né l’essere usciti da università con indirizzi letterari né l’aver frequentato chissà quali corsi (a patto, chiaramente, di saper scrivere in modo corretto e avere un buon lessico), ma è necessario essere grandissimi lettori (e di generi diversi, con molti classici come base). E’ un po’ un dono: c’è chi nasce bravissimo a disegnare, chi ha l’orecchio assoluto e la musica nel sangue e poi c’è chi scrive con facilità. Con gli anni si può migliorare tantissimo e acquisire dimestichezza, ma di base c’è quasi sempre un qualcosa di innato.
          Ciao,
          Anna

  51. Ciao Anna! Ho conosciuto i tuoi libri per caso, quest’estate. Li ho letti tutti. Complimenti sono bellissimi. Mi hai appassionato regalandomi delle belle emozioni. ho letto per primo ‘ un giorno perfetto per innamorarsi ‘ e per ultimo ‘ come inciampare nel principe azzurro ‘. Sono peraltro i due di cui mi sono letteralmente innamorata. Letto il primo sono corsa in libreria ed ho acquistato tutti gli altri tuoi libri….mi raccomando io aspetto il tuo
    Prossimo romanzo…..sei bravissima…. Continua a scrivere…….io continuerò ad essere una tua lettrice! Un caro saluto.

    1. Ciao Arianna,
      grazie mille delle belle parole!
      Sto lavorando al prossimo – un libro a cui tengo particolarmente – e non vedo l’ora che possa arrivare nelle vostre mani.
      Buona serata!
      Anna

  52. Per caso in vacanza ho acquistato un tuo libro attirata soprattutto dal titolo “Tutti i difetti che amo di te” e nel giro di un mese mi sono letta tutti i tuoi libri. Quello che più mi ha fatto sognare “Come inciampare nel principe azzurro” e pensare che la prima volta che l’ho visto esposto in una vetrina pensavo fosse uno di quei manuali da quattro soldi che ti spiegano come trovare l’uomo dei tuoi sogni… Errore… Invece quello che mi ha fatto ridere per un intero pomeriggio è stato il tuo ultimo romanzo “Un giorno perfetto per innamorarsi”.
    Complimenti e, in attesa del tuo prossimo romanzo, ti invio i miei saluti più sinceri

  53. Ho letto un tuo primo libro per caso: tutti i difetti che amo di te. Mi è molto piaciuto e ho acquistasto ‘finchè amore non ci separi’ e ‘come inciampare nel principe azzurro’.
    Sono dei romanzi leggeri, scorrevoli e divertenti ma le storie sono tutte uguali! Uomini alti e scolpiti incontrano donne bionde, si odiano, si amano ma si respingono e finiscono per stare insieme.
    Mi piace molto il tuo modo di scrivere e credo che comprerò un ulteriore libro nella speranza che sia una storia diversa. Mi dispiacerebbe non leggerti più.

    1. Ciao Monica,
      leggendo tantissimo ti posso confermare che più o meno i libri di tutti gli scrittori hanno tra di loro delle somiglianze. La voce narrante è quella, c’è poco da fare, motivo per cui io personalmente evito di leggere in seguenza o cmq molto ravvicinati libri scritti dalla stessa persona. Le mie storie dipendono inevitabilmente dal tipo di persona che sono e dalle mie personali esperienze. Devo poi confessare che essendo io alta 1,80, faccio molta fatica a immaginarmi un protagonista maschile basso.
      Cmq, le fanciulle non sono tutte bionde, anzi! La protagonista di “Un giorno perfetto per innamorarsi” è morissa e in realtà tra i due si attraggono sin da subito. Ma se tutto fosse rosa e fiori non ci sarebbe proprio nulla di cui scrivere… 🙂
      Buona serata,
      Anna

  54. Ciao Anna, ti scrivo da l’Albania, spero che hai sentito qualcosa…..Ho letto un tuo libro “Ti prego lasciati odiare” quasi per caso, lo visto in una libreria della mia cita, e ho preso delle informazioni su la scritrice, poi ho visto che era disponibile su internet e lo scaricata subito,ho letto in un pomeriggio intero fino a notte fonda, mi ha piaciuto tanto…Poi questo estate ho scaricato un altro tuo libro “Un giorno perfetto per innamorarsi”, e o riso tantissimo, mi ha piaciuto,e una buona lettura, perche oggi penso che tutti vogliamo delle cose belle, pratiche e che ci piacino, un po di serenita, ma sopratutto vogliamo sognare ancora.Stano succedento delle cose brutte nel mondo, almeno quando ce la posibbilita di stacare un po con un buon libro ben venga. Io leggo molto,di genere anche psicologia,per motivi di lavoro, romanzi, le poesie, e facio anche traduzioni nella mia lingua madre, e ti posso dire che la tua scrittura e buona. Non so quando gli trovo i tuoi altri libri, che sicuramente gli leggero tutti senza dubbio, ma spero che gli trovo in aeroporto, perche passero per le feste natalizzie atraverso Roma, spero tanto perche i tuoi libri sono come una droga per me ormai non posso senza :D…Ti mando un salute da Tirana, e ti auguro tanto successo nel tuo nobile lavoro. Laura

  55. Ciao Anna ho letto tutti i tuoi libri (almeno tre volte!) e sto aspettando con entusiasmo il tuo prossimi “capolavoro”….Anche se tutti fantastici il mio preferito rimane “Come inciampare nel principe azzurro”…mi ha fatto anche ridere molto tanto che mentre lo leggevo mio marito che era accanto a me commentava con:”Non è possibile !!!” Quando leggo i tuoi libri ,soprattutto la sera, mi rilasso tantissimo e passo dei momenti veramente piacevoli! Grazie grazie grazie ….ti prego però cerca di scriverli più in fretta,se no che cosa leggo nel frattempo? Non smettere mai di scrivere !

    1. Ciao Anna,
      con la vita che faccio è un mezzo miracolo il libro in uscita tra poco più di un mese! Non avrei mai pensato di riuscirci! 🙂
      Buona serata!
      Anna

  56. ciao Anna… volevo veramente congratularmi per i tuoi libri.. ho letto per caso 2 settimane fa “un giorno perfetto per innamorarsi” è da lì sono diventata pazza di te e dei tuoi libri.. ho fatto fuori in 2 giorni anche “finché amore non ci separi” e ” tutti i difetti che amo di te” e ora iniziò ti prego lasciati odiare.. e ti dico solo che io odio leggere… ma tu scrivi in un modo che mi tiene attaccata al libro finché non l ho finito… ho già prenotato in libreria il tuo prossimo libro!!!! sei veramente una grande!!!

    1. Grazie mille Paola! La cosa davvero bella della lettura è che spesso basta solo un libro per farcela amare, ma per nostra fortuna fuori il mondo è pieno di meravigliose storie che sapranno sempre tenerci compagnia!
      Buona serata,
      Anna

  57. Avrò pure uno spirito autolesionista a leggere l’estratto per poi restare in attesa una settimana per leggere il resto, (mi è successa la stessa cosa con un giorno perfetto per immamorarsi) ma così la mia curiosità è anche alimentata da due amiche che cercano informazioni su un fantomatico ragazzo “fantasma”, aspettando l’indomani per incontrarlo. Ora sarò costresta a rileggere i tuoi libri per distrarmi e ammazzare l’attesa… Scherzi a parte, l’inizio promette proprio bene….

    1. Gli americani sono ancora più crudeli: spesso piazzano l’inizio del nuovo libro alla fine di quello vecchio. Così ti tocca letteralmente aspettare mesi e mesi per poter leggere il romanzo! Qui almeno il ragazzo fantasma si paleserà molto presto… :-)))

  58. Ciao Anna,
    ho appena letto il tuo ultimo libro e come per tutti gli altri l’ho divorato in un giorno, facendo fatica a staccarmici.
    Sai alla fine del romanzo avevo il sospetto che la prossima storia sarebbe stata quella di Gaia e non vedo l’ora di leggerla anche perché spero che ci darai qualche notizia su come proseguono le vite di Lav e Seb.
    Mi sono piaciuti tutti i tuoi libri, ma se devo sceglierne uno, direi “finché amori non ci separi”, perché hai narrato la storia non solo dal punto di vista di Amalia, ma anche esponendo come la pensava Ryan.
    Hai mai pensato di scrivere un libro esclusivamente dal punto di vista maschile?
    Grazie mille e continua a scrivere, perché le tue storie contribuiscono ad allietare le mie giornate e quelle di tutte le tue fans!

    1. Ciao Diana!
      Scrivere da un punto di vista maschile ed essere convincenti è complicato. Vivo in casa con due uomini e trovo che siano un universo completamente diverso dal nostro. Ragionano in un modo molto strano… 🙂
      Diciamo che ci sto pensando e mi sto preparando. Vedremo quando mi sentirò di farlo.
      Grazie e buona serata!
      Anna

  59. Ma quanto sei brava!!! Stanotte ho finito di leggere il nuovo libro, se devo essere sincera avevo un unico dubbio: l’età dei protagonisti, due “fanciulli” rispetto all’età media dei protagonisti degli altri romanzi, adulti, con le loro esperienze alle spalle ed immersi nel mondo del lavoro. Mi sono dovuta ricredere, alla grande, comica la scena di quando Lavinia si presenta a casa si Sebastiano lasciando a bocca aperta la sua famiglia. Che dire, complimenti, questo romanzo ha scalato la mia classifica personale delle preferenze dei tuoi libri, il mio preferito resta ancora come inciampare nel principe azzurro, ma questo lo ha quasi raggiunto. Buona giornata

  60. Ciao Anna,
    Torno a scriverti per dirti che ho letto il tuo ultimo libro! Non avevo dubbi in merito! Meraviglioso come tutti i precedenti…..l ho letto in un giorno tant’era la passione ed il coinvolgimento che sei riuscita a suscitare…. Congratulazioni! Continua a scrivere per noi ” tue lettrici ” affezionate!!! Un caloroso saluto!
    Arianna

  61. ciao Anna!!!
    sei bravissima,ho appena letto l’amore non è mai una cosa semplice ed è semplicemente fantastico, come tutti gli altri 😉
    ogni volta con tutti i tuoi libri non riesco a smettere di leggerli e allo stesso tempo vorrei mai finirli mai! tutte le volte che giro l’ultima pagina mi sembra di lasciarci un pezzo di cuore……
    continua ad emozionarci
    tua fedele lettrice,
    Valentina

  62. L’amore non è mai una cosa semplice – assolutamente fantastico …..- Amo il modo fluido e particolare della tua scrittura. Ti seguo sempre con ammirazione fin dalla pubblicazione del tuo primo libro e devo dire che quello che mi affascina ogni volta è l’originalità della storia che si differenzia sempre dalle precedenti. Da una fan sinceramente affezionata, considerato il periodo, colgo l’occasione di augurarti buone feste.

  63. Cara Anna,Sei bravissima…ho letto quasi tutti i tuoi libri (per la cronaca mi manca solo l’ultimo, che sto preservando come un tesoro prezioso…perché appena finirò di leggerlo, non vedrò l’ora che ne esca un altro, per colmare l’attesa.)
    Cmq spero che le tue feste natalizie siano ispiratrici per qualche altro capolavoro….Bravissima…p.s. non ci fare aspettare troppo..:-)

    1. Grazie mille Lara!
      Avendo sposato io stessa un uomo che ha molti punti in comune con Seb (il protagonista del mio ultimo romanzo), nella sua storia c’è forse un pizzico di magia in più rispetto agli altri… Mi saprai dire! 🙂
      Buona serata,
      Anna

  64. Ciao Anna,
    ti ho conosciuta per caso leggendo “Ti prego lasciati odiare” nel gennaio 2013…ed eccomi qui ad aspettare sempre ad una tua nuova uscita.
    Babbo Natale mi ha portato “L’amore non è mai una cosa semplice” mi spiace quasi leggerlo perchè dopo…..
    Insomma fammi sapere quando uscirà il prossimo così potrò dormire tranquilla:-)
    Grazieeeee
    Monica

  65. Cara anna, è la prima volta in vita mia che scrivo in un blog! Dire che sei bravissima non è abbastanza! I tuoi personaggi hanno grande personalità d non sono mai banali..ho letto ti prego lasciati odiare in un giorno! Mi sono messa a ridere fino alle lacrime, scrivi cosí bene che riesco ad immaginare le scene!complimenti, da poco ho iniziato a leggere “come inciampare nel principe Azzurro” è sono già catapultata a Seul..in bocca al lupo.
    La tua fan silvana

  66. Anna sei straordinaria!
    Ho appena finito” l’amore non è mai una cosa semplice” e non sono riuscita a trattenermi : dovevo dirti quanto sei brava! Ogni volta che esce un tuo libro voglio essere la prima a prenotarlo in biblioteca! Il tuo stile non delude mai, mai banale, mai scontato!! E sempre ironico con quel tocco di profondità che aiuta a riflettere!
    Non smettere MAI!!!
    Ciao!!!

  67. complimenti anna, i tuoi libri sono uno più bello dell’altro!!!
    ho letto per caso “Ti prego lasciati odiare” (che avrò letto come minimo 20 volte) e adesso non riesco a smettere..
    quindi se ci tieni alla salute mentale delle tue lettrici, ti prego, fanne uscire presto un altro!!! (anzi, a quando???)
    ciao e complimenti ancora!!

  68. Sono Francesco, un ragazzo di 19 anni e frequento il politecnico con specializzazione Ingegneria informatica. Oggi, nel treno, di ritorno dall’università, ho finito di leggere “L’amore non è mai una cosa semplice”, beh, che dire.. Il racconto mi è piaciuto sin dall’inizio, leggendolo mi venivano i brividi, quasi piangevo; è stata un’emozione fortissima, mi sono totalmente immedesimato nei personaggi, provavo qualsiasi cosa si percepiva nel testo, rabbia, delusioni ma soprattutto l’amore.. Sì, perchè è come se desiderassi che quella storia (anche se frutto della fantasia dell’autrice) fosse la mia storia, quella che vivrò io negli anni. Forse perchè parla un ragazzo che, lo ammetto, pur non essendo così maturo, ha sofferto per amore, un amore non ricambiato, a senso unico. Peccato io non abbia avuto la stessa forza che ha avuto Lavinia verso Sebastiano… Ma forse questo commento è solo un modo per “liberare” le mie emozioni, volevo ringraziarla, Anna, per quello che mi ha fatto provare, spero di poterla incontrare un giorno, e congratularmi sinceramente.
    Buona fortuna e grazie. 🙂

    1. Ciao Francesco,
      ti posso assicurare che per tutti esiste la persona giusta. Mentre la si aspetta capita di imbattersi in delusioni, amori a senso unico e così via.
      Serve tutto. E’ formativo. Più avrai sofferto e più sarai in grado di riconoscere il vero amore, quando arriverà. Oggi fa male ma domani sarà solo una delle esperienze che avrà fatto di te la persona che sei. Ti auguro che la persona speciale arrivi il prima possibile! 😉
      Ciao e grazie per la tua testimonianza!
      Anna

  69. Ciao Anna,
    ho iniziato a leggere un tuo libro quasi per caso e devo dire che me ne sono innamorata!
    Per ora ho letto “Come inciampare nel principe azzurro”, “Tutti i difetti che amo di te” e “Un giorno perfetto per innamorarsi” ma leggerò sicuramente anche tutti gli altri perchè quando inizio uno dei tuoi non riesco più a smettere, solitamente li finisco in un giorno 🙂

    Aspetto con ansia la tua prossima uscita e complimenti ancora

  70. Ciao Anna,ho letto tutti i tuoi libri e non vedo l ora che esca il nuovo… giada decisamente merita una storia tutta sua!!!mi piace tantissimo come scrivi, ogni storia è fresca e reale, e ahime finisco di leggerti troppo in fretta!davvero complimenti!

  71. Ciao Anna,
    ho letto il tuo primo libro appena e` uscito e l`ho riletto proprio di ricente, assieme a tutti gli altri. Complimenti per lo stile, non si riesce a staccare gli occhi da questi libri!!
    Mi chiedevo…Ho visto da tempo che i diritti cinematografici per “Ti prego lasciati odiare” sono stati acquistati…Qualche novita` a riguardo?? Ci sara` presto la versione “live” di Jenny e Ian o e` stato tutto dimenticato?? Perche` vorrei proprio tanto vederli in azione!!
    Buon lavoro per i prossimi libri che spero saranno sempre abbondanti

  72. Ho appena finito di leggere tutto d’un fiato la storia di Giada e Ari, che aspettavo con ansia. Dopo aver letto la storia di Vinny non pensavo potesse essere possibile, invece questo libro mi è piaciuto ancora di più perché lo sentito vero e molto vicino al mondo universitario. Come Giada, anche io sto per concludere la mia carriera quinquennale (anche se in traduzione e interpretariato) e trovare il mondo universitario così ben rappresentato è stata un’ulteriore piacevole sorpresa. Ancora complimenti!!
    P.s. vista la deformazione professionale, non vedo l’ora di leggere la traduzione inglese di Ti prego lasciati odiare 😉
    In bocca al lupo per tutto da una lettrice fedele e affezionata.
    A.

    1. Grazie mille Agnese! Ho voluto scrivere queste due storie universitarie finché ancora mi ricordo come ci si sente. Ancora un po’ anni e non mi sarebbe più venuto in mente niente! 😉

  73. W Bertaaaa!!!

    senti se al lavoro ti arriva uno stagista così mi chiami? (qualche anno in più sarebbe meglio, ma possiamo organizzarci ahaha) no perchè l’ho apprezzato!!!

    i miei stagisti sn più tonti lo ammetto! sarà che sono molto Nerd essendo biologi 🙂

    bellissimo!! brava!
    Vale

    1. Quando lavoravo nell’asset management il posto era pieno zeppo di stagisti. E’ il tipo li lavoro dove c’è bisogno di molta manovalanza per rielaborare file infiniti. Cmq, non ricordo ci fosse nessuno di particolarmente figo. Un sacco di gente super in gamba, ma gnocchi pochi. 😉
      Da quando, nel 2004, sono passata al private banking, stagisti proprio zero! Mai visto nemmeno uno. Perché è un lavoro delicato, anche dal punto di vista della privacy, e molto tecnico, per cui serve gente con parecchia esperienza sul campo.

  74. Ciao Anna! Complimenti mi piace molto il modo in cui scrivi e le tue storie che dire, fantastiche! Ho letto solo due dei tuoi libri ” Ti prego lasciati odiare” veramente meraviglioso, lo adoro! E poi ” tutti i difetti che amo di te” STUPENDO! Continuerò a leggere i tuoi libri!

        1. A questo punto non credo. Ho provato varie volte a sedermi davanti al pc e a scrivere una continuazione, ma per un motivo o per l’altro non ci sono mai riuscita. A questo punto penso che sia meglio così. Vissero felici e contenti. 😉

  75. Ciao Anna,

    Io sono una tua grandissima fan!
    Lo scorso anno mi sono imbattuta per via delle ottime recensioni su “TI PREGO LASCIATI ODIARE” dopodiché è stata una vera e piacevole maratona nel ricercare e leggere tutti i tuoi libri.
    Ora sto finendo di leggere “L’importanza di chiamarti amore” anche questa è una storia è all’altezza di ogni aspettativa, anche se la mia storia preferita in assoluto rimane “un perfetto giorno per innamorarsi”.
    Spero che il prossimo libro sia per raccontarci un’altra tua fantastica storia d’amore su Alessandra e Giovanni.
    Un caro saluto.

    1. Ciao Alessandra!
      Grazie mille! Per il momento niente storia su Ale e Giovanni: la mia attenzione è stata rapita da altro. Presto saprete i dettagli! 😉
      Buona giornata!

  76. Sto leggendo “Tutti i difetti che amo di te”, dopo che ho divorato “Un giorno perfetto per innamorarsi” e “Ti prego lasciati odiare”… il tuo nome è una garanzia! E te lo dice una che legge tantissimo!!! Mi piace il tuo stile, e le tue storie sono divertenti, oltre che ovviamente super romantiche!Se volevi far sognare le tue lettrici, direi che sei proprio riuscita nel tuo intento!!!Ancora complimenti e in bocca al lupo per tutto!

  77. cara Anna, ti riscrivo per ribadire quanto i tuoi libri siano semplicemente stupendi! li ho letti tutti.. Giuro! anche gli ultimi protagonisti, Giada e Ari sono personaggi sorprendenti! non cadono mai in discorsi banali e sono molto attuali.
    ti prego dimmi che stai pensando anche alla povera Alessandra…
    un saluto affettuoso da una tua grande fan!!

    1. Ciao Silvana!
      Per il momento la povera Alessandra rimarrà in sospeso. Chissà, magari anche lei prima o poi avrà il suo lieto fine. 🙂
      In realtà avevo ben chiara la sua storia, ma per qualche strano motivo la narrazione mi ha portato verso altro lidi. Io non forzo mai una storia e quindi ho assecondato la mia voglia di scrivere altro. Non vedo l’ora di farvi conoscere i miei nuovi protagonisti!
      Buona serata!

  78. Ciao, ho letto tutti i tuoi libri e anche l’ultimo come sempre finito in tre/quattro notti. Si, notti perché lavorando tutto il giorno e con due bimbi ho solo la notte per leggere. Non riesco a staccarmi dalle pagine e continuo, continuo… sono curiosa ogni volta di più di vedere come va a finire. Ogni volta che finisco un libro vado in astinenza e non vedo l’ora che esca il successivo. Grazie di scrivere queste storie bellissime e molto realistiche. Non vedo l’ora di leggere il prossimo capolavoro. Buon lavoro😊

  79. Salve Sig.ra Anna,
    anch’io come altri ho letto il suo primo libro per caso; mi è stato consigliato dalla signora della libreria dove mi reco spesso ad acquistare libri. Io sono un tipo che nella lettura e nel giudizio da dare ad un autore, indipendentemente se maschio o femmina, mi baso sulla scorrevolezza del testo, sulla capacità di descrizione e sulla possibilità che il lettore possa immedesimarsi nella storia che sta leggendo al punto di pensare di essere lui il protagonista della storia stessa. Lei ha tutte queste capacità: è brillante nella scrittura, descrive splendidamente personaggi e luoghi, oltre a far sognare il lettore. Dopo aver veramente divorato il Suo primo libro ho acquistato, man mano che uscivano, tutti gli altri; la lettura è stata sempre entusiasmante, coinvolgente e mai banale, anzi i Suoi libri sono stati un’ oasi di pura gioia nello scorrere frenetico e ripetitivo della mia vita di tutti i giorni. Ho proposto la lettura dei suoi libri anche a mia moglie; anche lei è rimasta entusiasmata dalla lettura. È banale farle i complimenti per questo suo talento nella scrittura? Io le faccio veramenti i miei più sinceri complimenti e ringrazio Dio per averla ispirata e spronata a scrivere quando era in attesa di Suo figlio. Anch’io non vedo l’ora di leggere il prossimo libro, sperando nell’imminente uscita. Le rinnovo la mia ammirazione e i miei complimenti per il suo talento “cristallino” nella scrittura. Fabrizio da Perugia.

    1. Grazie mille Fabrizio! E’ sempre interessante sentire il punto di vista di un uomo. A proposito, nel prossimo libro affronterò per la prima volta un doppio punto vista e sarò alle prese sia con l’universo maschile che con quello femminile. Non vedo l’ora di farvelo leggere!
      Buona serata

      1. Grazie a lei per la Sua gentilezza e disponibilità nei confronti di noi lettori. È interessante sapere che nel prossimo libro si affronterà l’argomento dell’universo maschile. Fortunatamente non tutti gli appartenenti a questo universo sono da classificare come alcuni uomini di oggi, protagonisti di notizie aberranti come quelle che si sentono nei telegiornali. Ci sono anche uomini (tra cui il sottoscritto) che amano essere romantici, sognatori e all’occorrenza poetici: uomini che non usano discriminanti nei giudizi verso l’universo femminile e che si indignano quando altri appartenenti al genere maschile usa la violenza ineve della “ragione”. Una buona serata. Fabrizio.

  80. Hello from Albania!
    I’ve just read your two books “Tutti i difetti che amo di te” & “Ti prego lasciati odiare” and I reeally reeeeally enjoyed it. Can’t wait to read more of your writtings. Keep going! Lots of love, Klaudia!

  81. Dammi ti prego un altro libro su Kayla! Un matrimonio a herber springs io me lo sto già immaginando! L’ho trovata per caso, ma ora ne voglio ancora, non può finire così

    1. Haha, Kayla è una grande! Se avessi tempo, racconterei ancora qualcosa ambientato a Heber Springs, ma sono un po’ a corte di aria…
      Non esclude niente, ma per il momento c’è in programma altro. 😉

  82. Ciao Anna,sto rileggendo x la seconda volta di fila “l’amore non e’ mai una cosa semplice”.
    STUPENDO!!!!!
    Sembriamo io e mio marito all’inizio della nostra storia,solo che noi ci siamo conosciuti gia’ in ambito lavorativo.
    Ho letto tutti i tuoi libri,ma questo e’ il mio preferito in assoluto,e anche noi poi siamo di Milano.
    Grazie di tutte le bellissime emozioni che mi hai trasmesso con Seb e Lav.
    A quando un seguito tutto loro?o magari la stessa storia ma vista dal lato di Seb???ci puoi pensare x favore?????

    Grazie ancora e continua cosi

    Barbara

    1. Ciao Barbara!
      Difficile che io scriva seguiti. Non sono proprio il tipo. E sinceramente non credo che scriverò mai nemmeno il punto di vista di Seb perché buona parte del suo fascino risiede proprio nel mistero che la sua mente rappresenta. 🙂
      Ma scriverò tante altre storie! Di questo puoi stare tranquill! 😉
      Buona serata!

  83. Ciao Anna!!
    In una settimana ho “fatto fuori” ben 3 dei tuoi capolavori, “Tutti i difetti che amo di te”, “Un giorno perfetto per innamorarsi” e “Finchè amore non ci separi”!
    Li ho praticamente divorati!
    Tu hai un modo di scrivere che mi coinvolge totalmente, le tue storie sono entusiasmanti, mai noiose o ripetitive..mi fai sognare ogni volta.
    Mi immergo nei tuoi racconti a tal punto che non vorrei più uscirne.
    Hai una dote eccezionale e sono felice di aver comprato il primo libro quasi per caso .. ora non vedo l’ora di leggere anche gli altri libri che restano.
    I miei complimenti più sinceri cara Anna!
    Un abbraccio!

  84. Ho letto il primo libro per caso…Ti prego lasciati odiare…da lì non posso fare più a meno di leggere i tuoi libri…li divoro in due o tre ore…Un giorno perfetto per innamorarsi è divertente, non facevo che ridere…ma quello che ho letteralmente adorato e che ho riletto almeno 2 volte ancora è l’amore non è mai una cosa semplice.. fantastico, una storia che mi ha letteralmente rapita.. non riuscivo a smettere di leggere :)..la prossima storia che leggerò è quella di Giada…grazie perché con i tuoi libri mi rilasso e stacco dal tran tran quotidiano.
    Mi raccomando scrivi ancora tanti libri perché sei bravissima 🙂

  85. ciao anna ho appena finito di leggere uno dei tuoi libri “L’importanza di chiamarti amore”.un libro veramente bello dove mi ci sono subito immedesimata. Il giorno che l’ho visto in libreria subito ho pensato il titolo già parla da se e infatti e bellissima la storia tra ari e giada e veramente un continuo evolversi. nono vedo l’ora di leggere gli altri libri che sono sicura solo bellissimi come questo.complimenti!!!

  86. Ciao Anna, mai pensato di fare una mega raccolta di tutti i tuoi libri scritti fino ad oggi? Magari inserendo qualche capitolo extra su uno dei tuoi libri? Sarebbe stupendo! <3 🙂

    1. Esistono già dei maxi-tomi. Per esempio, il primo contiene i miei primi tre libri e in uscita a brevissimo anche un secondo con il mio quarto e quinto libro, più il racconto breve uscito separatamente.

  87. Allora….mi sono divertita a leggere cosa scrivono le altre della “mia” Anna Premoli! e devo dire che mi sono rasserenata….pensavo di essere la sola ad essere impazzita per i tuoi libri….mi è capitato per caso di leggere solo venti giorni fa’ “L’importanza di chiamarti amore”…da li la catastrofe…ho acquistato tutti i tuoi libri e li ho letti in ordine sparso…quindi mi è capitato di amare Kaila in “Un giorno perfetto per innamorarmi” e poi leggere la storia di Amalia!!! ma saperla già incinta non mi a per nulla rovinato l’entusiasmo di leggere l’inizio della sua favolosa storia d’amore!! ieri ho finito “come inciampare…” mi manca solo “L’amore non è mai…”. Ora tento di lavorare…ti ho scritto 4 post in 24 ore…non vorrei apparire una “romantica stalker”! 😉

    1. Mi piace l’idea di “romantica stalker”! 😉
      Cmq, anch’io leggo spesso i libri in ordine casuale, pur all’interno di una serie. Trovo che sia persino più divertente. I miei, poi, stanno tutti in piedi come stand alone. Volutamente.
      Buona serata!

  88. ciao Anna,
    stupidamente in questi ani ti ho sempre “snobbata”, ma non per supremazia, ma solo perché ogni volta in libreria, indecisa tra due libri, acquistavo sempre l’altro. poi è successo l’inevitabile… un mese fa mia cugina mi presta “Ti prego lasciati odiare” e lì è scattata la scintilla. ho quasi letto tutti i tuoi libri ridendo come una matta per il blocco delle carte di Ethan (idea geniale), Gli scontri tra Jenny e Ian, per non parlare di Maddy e Mark (uno tra i miei preferiti. adesso ho appena acquistato “Finché amore non ci separi” e so che non mi deluderai.
    Trovo fantastica questa idea di scriverti per condividere i nostri pensieri sui tuoi libri.
    Grande Anna!
    Adesso vado a immergermi in una nuova “Tua” storia.

  89. Ciao Anna,
    Io ed una mia amica, siamo tue grandi fan. Pensa, ti seguiamo anche su Instagram!!!
    Ho letto tutti i tuoi libri, ed ognuno dei tuoi personaggi é diventato parte di me 🙂 io e Cristiana, amiamo il tuo modo di scrivere, il tuo sarcasmo e la fantasia. Quando abbiamo scoperto, che avresti fatto una presentazione a Roma, saremmo volute accorrere immediatamente. Purtroppo, però, siamo troppo piccole… perciò speriamo, che tu possa venire in Calabria!
    Aspettiamo, con impazienza una tua nuova opera.
    Con affetto Jole e Cristiana. ♡

  90. Ciao Anna, un po’ di tempo fa ho letto “Tutti i difetti che amo di te”, e devo dire che mi è piaciuto.
    Ma quando la scorsa settimana ho letto “L’amore non è mai una cosa semplice”, ho subito pensato che è stato uno dei più belli e convolgenti romanzi che ho letto!
    Mi è sembrato di tornare indietro di quasi trent’anni, quando ero una studentessa di Informatica presso l’Università Statale…e se avessi incontrato uno come Sebastiano mi sarei subito innamorata di lui (anche se a quei tempi non esisteva la Rete, i Social, gli hackers, i nerds,…). E forse vedo un piccolo Seb anche in mio figlio quindicenne, con la passione per la matematica, poco socievole e sempre davanti al PC!
    Mi è piaciuto molto anche il personaggio di Lavinia, che è una ragazza semplice, con le sue debolezze, che non è la “bellona” di turno desiderata da tutti.
    Ora inizierò a leggere “L’importanza di chiamarti amore “, e so già che mi coinvolgerà…
    Non smettere mai di scrivere con la passione che ci metti sempre!
    Cristina

  91. Ok, inizio dicendo che sono una fifona e solitamente non lascio commenti… Ma dopo l’ennesimo libro letto ho preso coraggio ❤
    Innanzitutto complimenti, davvero! Ogni libro/racconto letto mi fa sognare e vivere le storie assieme ai personaggi **
    Ho iniziato a leggere i tuoi libri un paio di anni fa sotto consiglio di una mia amica che condivide con me la mia passione per l’oriente… Ovviamente il primo libro è stato ‘Come inciampare nel principe azzurro’ che parla appunto della Corea del Sud! E poi non ho potuto fare a meno di leggere gli altri innamorandomi sempre di più delle storie ❤
    Adoro il fatto che ci sia sempre un pizzico di economia che rende interessanti le cose (parlo da studentessa in economia) e le protagoniste forti e decise che in amore cascano come delle pere…
    Dopo un mezzo papiro forse nosense mi complimento ancora e soprattutto ti auguro buona fortuna per i prossimi libri che non vedo l’ora di leggere! Grazie di tutto ❤

  92. Cara Anna, sono slovacca che tra poco compierà 32 anni. Studio l´italiano ed amo tutto quello ciò è italiano. Viaggio abbastanza spesso in Italia visto che mi piace molto questa penisola e spero che un giorno ci lavorerò e vivrò 🙂 Mi piace leggere i libri e quelli scritti in italiano in particolare. Ho appena finito di leggere il tuo libro: Un giorno perfetto per innamorarsi. Molto bello, complimenti! Posso chiederti che cosa o chi ti ha ispirato nello scrivere questo libro? Voglio ordinare anche altri tuoi libri che non vedo l´ora di leggere. Ti auguro un felice anno 2017 sperando che ti porterà tutto quello che desideri. Saluti dalla tua lettrice slovacca:-)

  93. Ciao Anna,volevo farti i complimenti per i tuoi libri,li ho letti tutti e sono uno più bello dell’altro.Ho influenzato anche mia mamma nel seguirti e ti dico che pur essendo di gusti diffili con le letture l’hai conquistata.Spero di leggere quanto prima un altro dei tuoi libri.Un saluto anche da mia mamma.

  94. Ho collezionato tutti i tuoi libri hai una scrittura ironica e frizzante ..sei davvero bravissima complimenti! Sto quasi per finire ” è solo una storia d amore” sono qui che leggo ma mi sono dovuta fermare per chiederti una cosa …ti prego dimmi che ci sarà un libro su Normy ed Alex *.* nella speranza continuo con la lettura. Ancora complimenti!

  95. “Tutti i difetti che amo di te” è stato il primo romanzo che mi é capitato per caso tra le mani in libreria… Hanno fatto seguito ” un giorno perfetto per innamorarsi” e ” la nostra folle vacanza”( nel maxi tomo ) e poi ” l’ importanza di chiamarti amore” e ” l’amore nn é mai una cosa semplice”. Non vedo l’ora di ritornare in libreria per leggere tutti gli altri. I tuoi libri sono diventati una sorta di ” dipendenza” 😅😅😅😅 sei bravissima…complimenti!! La tua scrittura ironica,divertente e mai banale e scontata mi fa vivere le storie insieme ai protagonisti che adoro!!!Mi hai letteralmente conquistato!!!pensa che una mia amica mi accusa di averle prestato un tuo libro…anche lei si è innamorata delle tue storie!!!😂😂 io continuo a leggere i tuoi libri….tu continua a scrivere…mi raccomando 😉 saluti Lucrezia

  96. Ciao Anna! Io adoro “come inciampare nel principe azzurro” e sono pazzamente attratta da Mark. Ho preso la versione audiolibro che ascolto ovunque. Però sono rimasta molto delusa dall’interpretazione data da chi lo legge perché, pur facendola benissimo, la fa in maniera diversa da quella nella mia testa non riuscendo, a mio parere,a trasmettere le emozioni che ho provato io. Rimane comunque il fatto che è piacevole sentire la versione audiolibro.
    Sei la NR. 1!

    1. Ti confesso che non sono una grande esperta di audiolibri, ma credo sia davvero difficile riuscire a rendere in pieno lo stesso effetto che si prova leggendo. Dovrò provare! 😉
      Buon weekend,
      Anna

  97. Ciao Anna , sono una “tua” nuova lettrice , ti ho scoperta un pò per caso attirata dal titolo ( spesso scelgo in base alle sensazioni che mi trasmette il titolo ) e così da “ti prego lasciati odiare” mi sono ritrovata a fare l’opposto , mi sono innamorata del tuo stile, della leggerezza e ironia con le quali ci fai entrare nella vita dei tuoi personaggi…. e così in meno di un mese posso affermare di aver letto 7 dei tuoi romanzi con la stessa voracità di un diabetico lasciato solo in una pasticceria :)grazie perchè da quando sono diventata mamma ho sviluppato la convinzione che i momenti “rubati” per la lettura dovrebbero essere riconosciuti a livello sindacale , se poi addirittura lasciano con il sorriso sulle labbra dovrebbero prescriverli al pari della nutella come catalizzatori del buonumore . Grazie perchè chi riesce a far sorridere il prossimo rende il mondo migliore , le persone felici non fanno la guerra . baci baci

    1. Io rubo i momenti sia per leggere che per scrivere perciò ti capisco benissimo.
      E non lasciatemi mai, e dico mai da sola in una pasticceria! 😉
      Buona serata!

      1. non lo farei mai … chi mi conosce può affermare con assoluta certezza che in casi come questi io sono quella che regge il vassoio e fa scorta di tovagliolini , perchè si sa esistono più possibilità di uscire indenni da una partita di paintball che da un assalto in pasticceria .Buon tutto
        p.s. sto centellinando le pagine degli ultimi libri che ancora mancano all’appello come se fossero le scorte d’acqua di un tour nel deserto …

          1. ciao Anna, come sospettavo ho terminato la lettura dei tuoi romanzi .. troppo presto ! ora non mi resta che esprimere una richiesta , ma poi tra Norman Morrison e Alex Tyler è possibile sperare che accada qualcosa ??? grazie ancora per il buon tempo trascorso con i tuoi personaggi

          2. Ho intenzione di scrivere la storia di Alex e Norman, ma non garantisco sui tempi. 😉
            Con me serve sempre un po’ di pazienza, pianificazione parlando.

  98. Buon giorno, signora premoli: sono, in uomo di quasi ott’antanni. E quidni un pesce fuor d’acqua visto, il suo pubblico, quasi del tutto femminile. Sono un accanito lettore da tantissimi anni, e, sotto il periodo natalizio, mi sono imbattuto visitando un negozio Monadori, “nel suo libro tutti i Difetti che amo di te.” Sono stato colpito dalla foto della ragazza in copetina dallo sguardo come sperduto, e pudico, presente in copertina. ho accquistato il libro l’ho letto in due giorni. E la lotta tra Sara di Giovanni, e Ethan Phelps. ha richiamato alla mia memoria, un ibro che amo amolto. “il Rosso e Nero di Stendhal.” I protagonisti hanno storie differenti, e incentrate i periodi diversi. Ma i suoi protagonisti mi ricordano Julien Sorel e la signora di Renal oltre la contessina Tina de Mole del Rosso e Nero. Devo cofessarle che non mi conoscevo sentimentale “forse non mi è mai capitato in questi lunghi anni della mia vita di leggere oltre che il Rosso e Nero libri che mi appassionavano così tanto “La prego di non guardare con sguardo molto critico il mio scritto di sicuro pieno di errori”. dato che il mio titolo di studio è la quinta elementare quindi non sia severa con me.!!!!!La saluto caramente visto la gioia che mi ha trasmesso il suo libro e acquisterò di sicuo gli altri suoi.Con ammirazione Mario Mercuri.!!!!!!!!!!!!!!

  99. Ciao Anna 🙂
    mi chiamo Elena, ho 20 anni. Ho letto quasi tutti i tuoi libri (mi manca quello dell’avvocata di ghiaccio, di cui ignoravo l’esistenza) e in ognuno di essi mi sono rispecchiata molto nelle protagoniste. In tutte c’è quella voglia di migliorare, di fare carriera, che ritrovo anche in me. Non sono una grandissima amante dei romanzi rosa, però i tuoi li leggo tutti perchè:
    1) non è una storia banale d’amore: nel senso che si, alla fine i due finiscono per mettersi insieme, però ci sono delle riflessioni importanti su cosa significhi “stare insieme”, su cosa significhi rispetto per l’altro, accettare l’altro così come è (citazione del tuo ultimo libro :D).
    2) adoro, e ripeto adoro, i riferimenti giuridici/economici/ di attualità. Lo dico perchè caratterizzano moltissimo i tuoi libri e sono un elemento distintivo. Li apprezzo molto perchè creano un aggancio con la realtà e richiamano tutti gli studi che sto facendo (giurisprudenza). Crei ogni volta un mondo in cui mi piacerebbe vivere ecco 😀
    ps. Sono una super fan di drama coreani anche io ahaha incredibile!

    bacio,
    Elena

  100. Ciao Anna, ho appena finito di leggere “un imprevisto chiamato amore”… peccato che sia già finito!!! È stato super coinvolgente!!!!
    Ho letto tutti i tuoi libri, e sempre in pochissimo tempo. Non riesco mai a smettere finché non sono finiti!
    Attendo con ansia il tuo prossimo libro.
    Continua così e complimenti!!!

    1. Grazie mille Chiara! Il prossimo arriverà a inizio 2018. L’ho terminato e consegnato ma in tutta sincerità ho chiesto di rallentare un po’ il ritmo di pubblicazione perché io non scrivo per professione ma solo diletto personale e in alcuni momenti riuscire a stare dietro a tutto è molto, molto complicato… 😉

  101. Ciao Anna!

    Ma ne mancano un sacco di libri qui!!! soprattutto i libri delle amiche della Bocconi 🙂 FANTASTICIIIII 🙂

    Sei Bravissima! AD MAIORA!!

      1. Ti capisco.. Ingegnere, Manager, marito e figlia 3 anni.. sempre in giro per il mondo!! Ma meno male ci sono i tuoi libri.. ed adesso li posso anche sentireee!! Daii Daiii.. trovalo un pochino di tempo! Almeno metti i link ai siti dove li vendono.. xoxo

  102. Cara Anna,
    Mi permetto di darti del tu perché mi sembra davvero di conoscerti personalmente… Ho letto più e più volte tutti i tuoi romanzi (i miei preferiti sono “ti prego lasciati odiare” e “L’amore non è mai una cosa semplice”) e, come altre lettrici, anch’io DEVO assolutamente farti i miei complimenti. Le tue storie sono così divertenti e appassionanti che, appena vedo una tua “prossima uscita” sul sito di Newton C., lo appunto subito sulla mia wishlist. Continua a regalarci questi fantastici sogni e grazie perché i tuoi libri mi hanno tirato su il morale in più di un’occasione..

  103. Ciao Anna…ho letto tutti i tuoi romanzi, bellissimi tutti..frizzanti, allegri, ironici, commoventi…Mi piace molto come scrivi… il mio preferito…forse.. “Come inciampare nel principe azzurro”.
    Aspetto con ansia la tua prossima uscita…dobbiamo aspettare parecchio???? Spero di no.
    Un abbraccio

  104. Ciao Anna stanotte ho finito di leggere Un imprevisto chiamato amore ,che dirti come sempre un capolavoro,leggere i tuoi libri mi fa stare bene,mi rilassano e mi fanno staccare la testa da quelli che sono i problemi giornalieri della vita,GRAZIE GRAZIE GRAZIE in attesa naturalmente del 4 gennaio ti mando i miei più sinceri saluti ed un forte abbraccio!!! Ho lasciato la recensione su kobo

  105. Cara Anna, ho appena finito di leggere Non ho tempo per amarti: fantastico, letto in 2 giorni. Ho iniziato a leggerti per caso da quel tuo primo libro Ti prego lasciati odiare (piaciuto tantissimo), e da allora li ho presi tutti. Hai uno stile ironico, romantico e coinvolgente che si fa fatica a non staccare gli occhi dalle pagine. Adoro i tuoi protagonisti…e tra tutti Terrence é forse il mio preferito…adoravo anche io Candy Candy e lui era proprio sexy!!! Spero che il prossimo libro esca quest’ anno…Non ci far aspettare troppo! Ciao e continua cosí!

  106. Ciao Anna,ho appena finito di leggere “non ho tempo per amarti”,beh che dire non deludi mai… Fantastico.ho tutti i tuoi libri,non me ne sono persa uno!Erano ANNI che non prendevo un libro in mano,per caso qualche anno fa sono incappata in “come inciampare nel principe azzurro”(il mio preferito in assoluto è riletto mille volte)preso per caso e ora?? Non ho più smesso di leggere.quindi.. grazie mi hai fatto riscoprire la lettura.. aspetto con ansia il prossimo..Ciao 😺

  107. Ciao Anna ho scoperto da poco i tuoi libri , sonofantastici!li leggerò tutti, sei molto brava😊 Ho letto in una settimana
    Un imprevisto chiamato amore
    Ti prego lasciati odiare
    È solo una storia d amore , bellissimo!!

      1. Spero che pubblicherai presto la storia di Alex e Norman, finito di leggere anche nn ho tempo x amarti,bella storia e i tuoi personaggi …finisco sempre adorarli!congratulazioni

  108. Ciao Anna. Ho appena letto che dopo la storia di Julie, ti dedicherai a quella di Audrey. Non so perché, ma dato il tipo, mi immagino una sorta di incrocio tra Giada (sì, l’amica di Lavinia che ha perso la testa per ‘Ariberto Castelli vien dal mare’, e Laurell.
    Detto questo, spero davvero che le farai trovare un po’ di pace, perché una donna che cambia uomini come fossero paia di scarpe, con tutto il rispetto per le sue scelte in fatto di stili di vita, mette davvero tanta tristezza.
    Alex e Normann? Confesso che, per quanto si sia capito che alla base della tensione tra loro descritta in ‘E’ solo una storia d’amore’, ci sia dell’attrazione repressa, francamente non so se augurarmi che mi piaccia o meno. Ora come ora non vedo alcuna possibilità di lieto fine per quei due.
    Tra pignoleria, correttezza e rigità, Norman farebbe prima a farsi ingessare! E che cavolo! Si rilassasse, una buona volta…
    Per quanto Seb fosse rigido con Lavinia, non arrivava mica ai suoi livelli!
    Non è esattamente il mio personaggio preferito, come avrai notato, proprio per la sua aria da ‘perfettino’, oltre che antiquato. Mi è molto più simpatico Aiden.
    Detto questo, spero davvero che nel tuo prossimo romanzo, tu riesca a farmelo piacere!
    E comunque, ho finito di leggere il libro dedicato a Julie e Terrence (come tutti gli altri), in due giorni, perciò, aspetto con impazienza il prossimo!

  109. Grande come sempre! Leggerti è davvero un piacere ed una certezza. Detto da una che divora libri e nel numero a volte si imbatte anche in letture non particolarmente esaltanti. Quest’ultimo mi è piaciuto

  110. ciao Anna
    ho finito di leggere “tutti i difetti che amo di te ”
    mi è piaciuto tantissimo, Ethan fantastico e poi ho visto la foto che avevi pubblicato sul personaggio, ma quanto è bello !
    Sto leggendo tutti i tuoi libri , me ne mancano pochi, adoro il tuo modo di scrivere, molto coinvolgente,
    quando inizio a leggere non riesco a smetter anche se è ormai notte
    ciao
    🙂

  111. ho finito ieri sera il nuovo libro ‘non ho tempo per amarti’ e mi sa che oggi lo ricomincio …in attesa del prossimo
    vero che esce presto?

    grazie e complimenti
    laura

    1. Felice che ti sia piaciuto!
      Per il prossimo ci sarà un po’ da aspettare perché, ahimé, la vita di un’economista è fatta soprattutto di economia, ma prima o poi arriverà! 😉

  112. Ciao adoro i tuoi libri❤❤ho appena finito di “divorarmi” non ho tempo per amarti…. che dirti…. bellissimo e divertente!!!

  113. ciao Anna
    ho finito “l’importanza di chiamarti amore”
    mi è piaciuto molto, Ariberto fantastico e che pazienza..
    bella storia d’amore
    mi ha ricordato gli anni universitari, ho la tua stessa età..
    complimenti 🙂

  114. Ho appena finito di leggere il tuo ultimo libro “non ho tempo per amarti”… cosa dire, anzi cosa scrivere…. sei fantastica!!!! Hai un modo di scrivere unico, quando inizio a leggere i tuoi libri, non riesco a fare altro fino a quando non l’ho finito…. e quando lo finisco sono triste. Hai la capacità di coinvolgere il lettore, è come se fossimo parte del romanzo. Sei spiritosa, ironica
    ti ho conosciuta con “ti prego lasciati odiare” e da allora non ne perdo uno…appena scopro che ne è uscito uno nuovo lo acquisto, senza nemmeno leggere la trama perchè ormai sei una garanzia.
    Continua a scrivere…. grazie!!!
    Daniela

  115. Brava Anna! Ma tu dai dipendenza! Sei brillante, ironica fantasiosa e mi fai sognare! Dopo aver letto Come inciampare nel principe azzurro, L’importanza di chiamarti amore, ti prego lasciati odiare, E’ solo una storia d’amore e Non ho tempo per amarti ieri ho finito Un imprevisto chiamato amore, decisamnete uno dei miei preferiti adoro la dolcezza e la bontà di Jordan e Rory. Che dire? E’ un dispiacere quando finisco un tuo libro ne sogno uno dalle pagine infinite!

  116. Ciao Anna 😊 sono francesca anche a me sembra di conoscerti già avendo letto 5 tuoi libri e ogni volta che arrivo verso le ultime pagine vorrei ce me fossero di infinite, perché sei veramente divertente e penso tu lo sia anche nella vita. Ho appena finito di leggere l ultimo libro non ho tempo per amarti ed e stato bellissimo! Ho molto apprezzato l incrocio dei precedenti personaggi come quello di laurel che ho adorato e a sto punto manca un uomo alla povera Audrey che e una meraviglia. Da quando ho letto ti prego lasciati odiare, sei diventata una dipendenza! Sei veramente unica!

  117. Anna sei fantastica!davvero! le tue protagoniste sono sempre donne forti, intelligenti e in carriera, che fanno gruppo e si sostengono e gli uomini sempre dei gran fighi ma reali non la favoletta del principe azzurro. Grazie perchè leggere i tuoi libri è una ventata d’aria fresca. Non smettere mai ti prego!

  118. ciao Anna
    ho finito tutti i tuoi libri, spero pubblicherai presto una delle tue fantastiche storie ..
    Ma come hai immaginato , Ryan/Amelia o Ian
    ho cercato nel blog ma questa volta non hai pubblicato foto
    dai dai facci sapere 🙂
    i tuoi personaggi sono sempre fantastici, di successo ….e belli
    sei molto brava, complimenti

  119. Cara Anna,

    Sei in assoluto la mia scrittrice preferita!! Ho letto e riletto tutti i tuoi libri.. “Ti prego lasciati odiare” è sempre il mio preferito.. è come un caro amico di cui ogni tanto sento nostalgia e che torno a trovare! L’ ho letto non so quante volte..e ancora mi ammazzo dalle risate per le battute sul nonno di Ian 🙂
    Quando vado in libreria sono i tuoi che cerco per primi!!
    Grazie per farci sognare con i tuoi fantastici libri..

  120. Cara Anna,ti ho scoperta per caso. Dovevo fare un regalo ad un’amica che ama molto leggere. Cercavo qualcosa di non troppo impegnativo ed il commesso del negozio mi ha suggerito “Ti prego lasciati odiare”.L’indomani della festa appena sveglia leggo un messaggio da parte della mia amica che mi ringraziava del bellissimo regalo che le avevo fatto. Pensavo mi prendesse in giro invece non faceva altro che decantare il libro,che non aveva dormito perchè una pagina tirava l’altra e non vedeva l’ora di leggere cosa sareppe successo dopo .
    Incuriosita ho comprato anche io una copia del libro e da quel giorno non ho più smesso. Ogni volta che vado in libreria ti cerco tra le ultime uscite.
    A quando il prossimo??
    Sono in astinenza da Premoli
    Saluti e grazie mille per tutte le volte che mi regali una storia tenera,divertente ed anche istruttiva (grazie a te ho imparato termini che sconoscevo)

  121. Ciao Anna,
    volevo sapere se per caso verrai al Salone del Libro di Torino che si terrà tra poco.
    Mi piacerebbe rivederti! 😉
    Noemi

      1. Accidenti, il sabato purtroppo sarò a Milano e non mi sarà possibile esserci. 🙁
        Tienici aggiornati se per caso farai altre presentazioni.
        Un bacio

  122. Ciao Anna, anche io volevo sapere quando e se verrai in libreria a fare conferenze suo tuoi Libri. Se sì, dimmi anche dove. Ciao,luisa
    LIISA

    1. Di base io non faccio molte presentazioni, però maggio è un mese anomalo perciò sarò al Salone del libro di Torino il 12 maggio pomeriggio e alla biblioteca comunale di Assago questo sabato alle 15:30.

        1. Ahimè, sì. Avendo un lavoro di responsabilità che non c’entra niente con il panorama editoriale, i spostamenti per il pianeta libri sono davvero complicati. Mi spiace.

          1. Va bene, niente. Mi sarebbe piaciuto molto vederti ad una conferenza.
            Alla prossima,
            Luisa

  123. Ciao Anna, sono una tua giovane lettrice e posso dire di aver letto metà dei tuoi libri, uno più bello dell’altro! Il tuo nome è una garanzia perché ogni volta li leggo in pochissimo tempo e mi fanno letteralmente sognare; ho giusto comprato ieri l’ultima uscita : “Non ho tempo per amarti” e l’ho divorato in un giorno. Volevo farti tanti complimenti perché adoro come scrivi 🙂
    Ps il mio preferito è “L’amore non è mai una cosa semplice”

    1. Grazie mille Francesca! Seb occupa un posto specialissimo nel mio cuore, dal momento che ho sposato un genio dell’informatica a mia volta. 😉
      Buona serata!

  124. Ciao Anna, per la prima volta ho letto il tuo libro “non ho tempo per amarti”… e siccome è la prima volta che leggo uno dei tuoi libri ti faccio i miei più sinceri complimenti per come sei capace a raccontare in modo cosi semplice faccende alquanto complicate. Ti confesso che non riuscivo a non staccarmi dal libro per sapere come andasse a finire la faccenda, ma purtroppo il sonno mi colpiva e chiudevo. Non per dilungarmi oltre ma sicuramente riacquisterò un tuo libro anche di quelli vecchi per cercare di conoscerti di più. Ancora tantissimi complimenti e aspetterò con ansia uno nuovo

  125. Ciao Anna,
    adoro il tuo stile di scrittura, e da “Ti prego lasciati odiare” non ho mai smesso di seguirti! Ho regalato “Come inciampare nel principe azzurro” ad una mia amica per il compleanno e si è aggiunta alla schiera delle tue fan!
    Anche io adoro scrivere e, se posso permettermi, volevo farti delle domande…Dove lo trovi il tempo per scrivere? L’ispirazione ti può cogliere in qualsiasi momento ho notato, ma quando riesci a trovare un momento di silenzio per scrivere?
    E, ancora più importante…Trovo che la quotidianità della vita sia ciò che più mi ispira, non servono mondi paralleli o eventi fantascientifici per fare di un libro un buon libro, come riesci a non scrivere di te e dei tuoi amici, familiari, conoscenti…? Per ora ciò che ho scritto è fin troppo personale, non bastano nomi diversi o altre ambientazioni per mascherare! Senza contare che non ho proprio idea di come si arrivi a pubblicare un libro, ma ora sto volando con la fantasia 🙂
    Ti faccio i miei più sentiti complimenti, sei fantastica!
    Buona giornata!

    1. Ciao Giulia,
      scrivo soprattutto la sera, nei fine settimana, in vacanza. Ho imparato a scrivere anche in mezzo al caos o al rumore, semplicemente infilando le cuffiette nelle orecchie e mettendo come sottofondo della buona musica. L’ispirazione invece deriva da qualsiasi cosa: da quello che ho letto sul giornale, da quello che ho vissuto in prima persona o quello che è accaduto alle persone che mi circondano. Tuttavia, le vicende di cui sono testimone vengono in qualche modo rese più universali quando vengono messe su computer; perdono insomma quella nota sogettiva che altrimenti rischierebbe di appesentire il tutto.
      La pubblicazione poi è un processo a parte. Il self publishing si è evoluto non poco dai miei esordi, ormai sei anni fa, ma sono certa che potrai trovare su internet articoli e guide sul tema.
      Ti faccio un grande in bocca al lupo!
      Buona serata,
      Anna

  126. Ho appena finito il mio settimo( o ottavo,ho perso il conto) libro della mia scrittrice preferita, inutile dire chi è, e come tutti gli altri mi ha fatto innamorare sia della trama sia dei personaggi. Or sono troppo curiosa di leggere la storia tra Norman e Alex (Si, il libro che ho appena finito è “é solo una storia d’amore) e spero davvero di collezionare in fretta tutti i tuoi libri perchè sono diventati la mia droga

    1. Ciao Sofia,
      credimi, anch’io non vedo l’ora di farvi leggere la storia di Alex e Norman! Macano solo pochi mesi. 😉
      Un bacione e buona serata!
      Anna

        1. Non saprei proprio. Il metodo di scrittura è qualcosa di strettamente personale.
          Ti posso dire che per me funziona mettermi a scrivere quando sono davvero, davvero convinta di quello che sto raccontando. 😉

  127. Ciao Anna! Sai dirmi per quando è prevista l’uscita del prossimo libro? Dopo Aiden e Laurell, Julie e Terrence, avevi detto di avere in cantiere la storia di Alex e Normann, ma sarà la loro la prossima storia che pubblicherai? I tuoi libri si divorano in un attimo!

    1. Al Salone del libro o durante fiere/presentazioni organizzate ad hoc incontro sempre tante mie lettrici. Capita che causa troppo lavoro io magari mi dimentichi di pubblicizzare tutti gli eventi, ma la Newton Compton lo fa sempre per me tramite le proprie pagine social.

    1. Come puoi immaginare, negli anni ho ricevuto/ricevo numerose richieste di persone che vorrebbero incontrarmi o anche solo parlarmi. Dal momento che mi è letteralmente impossibile accontentare tutti, mi attengo agli eventi ufficiali che vengono organizzati man mano e rispondo a più messaggi possibili non appena ho un attimo.
      Mi spiace molto doverti rispondere negativamente, ma è una questione di correttezza nei confronti di tutti gli altri, senza contare che io sono una persona che tiene in maniera estrema alla propria privacy. Spero tu possa comprendere.
      Per qualsiasi tematica legata ai miei romanzi, l’email/Instagram sono i mezzi migliori per entrare in contatto con me. Per tematiche che esulano invece dal mondo dei libri, mi permetto di suggerirti di parlare con persone che conosci di persona, perché io non avrei proprio modo di aiutarti.
      Grazie mille della comprensione

  128. Salve! Ho appena finito di rileggere “Un imprevisto chiamato amore” e, a questo proposito, vorrei sapere se ha mai pensato di scrivere anche la storia di Casey, amica bibliotecaria di Jordan.
    Grazie e buon lavoro. 🙂

    1. La questione dei personaggi secondari da cui partire per un eventuale nuovo romanzo è sempre piuttosto complicata. Con alcuni scatta quel qualcosa di più, con altri, sebbene molto amati, no. Casey non mi ha mai trasmesso quel quid particolare che mi facesse venire la voglia e la curiosità di raccontare la sua storia, mi spiace…

  129. Ciao Anna,
    ho letto 9 dei tuoi 10 libri negli ultimi 20 giorni…sono bellissimi. Li ho semplicemente divorati!!!
    Hai un modo di scrivere che mi ha letteralmente incollato ai tuoi libri fino a che non li ho terminati. Ne ho comprati tre alla volta ed adesso mi manca solo la storia di Giada. Grazie per questi attimi di “SVAGO PURO” che mi hai regalato.

  130. Salve Anna, sono Elisabetta, accanita lettrice (in generale… mi piace spaziare nei generi… e nelle lingue!). Avevo un po’ di tempo libero,e mi sono riletta “La nostra folle vacanza”, e mi chiedevo, ma per Federico, hai preso qualcuno in particolare per modello (so che non dovrei usare il tu, ma darti del “lei” come quando ho parlato con Walter Veltroni di “Ciao” mi farebbe strano..).

    1. Ciao Elisabetta, ti confesso che sono passati parecchi anni da quando ho scritto quel racconto e la mia memoria inizia a fare un po’ cilecca, ma direi proprio che non mi sono ispirata a una persona in carne e ossa quando ho tratteggiato Federico. Come quasi sempre nel mio caso, è pura immaginazione. Ma così facendo lascio anche voi libere di immaginarvi i personaggi come preferite. 😉
      Buona serata!

  131. Ciao Anna,
    Grazie per i tuoi racconti!Li ho letti tutti!
    L’unico problema è che li leggo troppo in fretta!
    Trascorro momenti spensierati e piacevoli in compagnia dei tuoi personaggi e poi l’ironia è spettacolare..dagli altri commenti ho carpito che il prossimo libro uscirà ad ottobre, non vedo l’ora di leggerlo.
    Anche mio marito oramai ti conosce, ma per pregiudizio sul rosa non ha ancora letto nulla, chissà se cambierà idea!
    un caro saluto e complimenti ancora
    e.
    p.s.:Ogni tanto posto articoli sul blog del sito dell’azienda bio che gestisco con mio marito, si parla di tutto anche di romanzi rosa, che non c’entrano col bio, ma con la vita che fino a prova contraria è pur sempre bios!Se ti fa piacere dai un’occhiata!http://piccolaterra.bio/la-rivincita-del-rosa/
    grazie ancora!

  132. Ciao Anna,
    Ho appena finito di leggere “come inciampare nel principe azzurro” e sto iniziando “ti prego lasciati odiare”.
    Mi chiedevo, ma non hai in mente di scrivere ancora di Maddison e Mark? Mi piacerebbe sapere come continua la loro storia.
    Pensaci!
    Comunque complimenti, sei bravissima

    1. Ciao Mariacristina,
      per quanto abbia amato molto alcune coppie dei miei romanzi, non ho mai pensato a un sequel per il semplice fatto che da lettrice non li amo affatto e di conseguenza scriverli risulterebbe molto forzato. Preferisco creare di volta in volta dinamiche differenti. 😉
      Grazie mille e buona giornata!
      Anna

  133. cara Anna sei la mia scrittrice preferita !!!! amo divorare i tuoi libri in poche ore e non deludono mai !
    complimenti davvero 😉

  134. Salve, volevo complimentarmi per i suoi libri, anche l’ultimo su Alex e Norman mi è piaciuto molto.
    È già alle prese con un nuovo progetto?

    1. Ho iniziato a buttare giù qualcosa, ma ti confesso che la situazione politica ed economica è talmente precaria, in queste settimane, che ho la testa un po’ occupata da altro. In fin dei conti io sono prima un gestore finanziario e poi una scrittrice, perciò ora come ora non riesco a staccare del tutto. Servirebbe anche a me un po’ di leggerezza. 😉

  135. Ho gia’ divorato tutti i tuoi libri…..sara’ la finanza ad ispirarti cosi’ bene!…
    Aspetto con ansia un tuo nuovo romanzo…non farci attendere troppo!….

  136. Ciao Anna, visto che è da un po’ di tempo che non pubblichi più nuovi post volevo sapere se hai in cantiere un nuovo libro e se per caso sarai al Salone del Libro di Torino.
    Io spero di sì per entrambe le cose! 😉
    Buona settimana!
    Noemi

    1. Ciao Noemi, sono drammaticamente presa dal lavoro in questo periodo e ti confesso che mi è più facile stare dietro a Instagram. In ogni caso, sì, sarò presente a Torino sabato 11 maggio (più avanti saprò gli orari precisi ;-)). Il romanzo nuovo è stato scritto e siamo in attesa che l’editore scelga il periodo più adatto per farlo uscire. Buona serata!

  137. Accidenti, sabato 11 maggio temo non riuscirò a esserci, perchè ho già parecchi impegni in cantiere. 🙁
    Comunque attendo gli orari e vediamo.
    Per il nuovo libro invece sono super contenta e non vedo l’ora di leggerlo!
    Non so se ti ricordi che tempo fa ti avevo chiesto consiglio per un romanzo che avevo scritto… Ho partecipato ad un concorso e proprio in occasione del Salone verranno annunciati i vincitori per la pubblicazione. Incrocio le dita! Ti farò sapere 😉
    Noemi

    1. Ho visto che sarai al Salone l’11 alle 13.30. Mi sto organizzando in tutti i modi per esserci.
      Spero di farcela! A presto 😉
      Noemi

        1. Ciao Anna! Volevo solo nuovamente ringraziarti per la tua disponibilità e carineria come sempre.
          Ieri al Salone è stata davvero una conferenza interessante e soprattutto mi ha fatto piacere rivederti!
          Buona domenica e grazie ancora!
          Noemi

  138. Ciao Anna!
    ti ho “conosciuta” qualche anno fa leggendo “Come inciampare nel principe azzurro” e da quel giorno sono sempre in attesa del tuo prossimo libro! e quando non ce ne sono rileggo e rileggo tutti i precedenti…se il mio preferito resta Come inciampare nel principe azzurro (il primo amore non si scorda mai eheh :)))
    I tuoi romanzi mi appassionano di giorno e mi fanno stare sveglia la notte (faccio sempre nottata quando mi metto a leggere una delle tue storie d’amore) 😀
    la cosa che più mi piace è che trovo sempre un pezzetto di me in tutte le protagoniste!!

    In attesa di una nuova appassionante storia d’amore (anche senza troppe descrizioni…diciamo…piccanti…) vado a ri-leggerti

    ciao
    Claudia

  139. Ciao, Anna!
    trovo che i tuoi libri siano fantastici (in particolar modo “Come inciampare nel principe azzurro” e “Un giorno perfetto per innamorarsi”) e attendo sempre con trepidazione l’uscita dei tuoi romanzi… Oltre per complimentarmi con te, ti scrivo proprio per sapere se è stata decisa una data per la tua nuova pubblicazione.

    Grazie <3

  140. Hi Anna,
    I like your books. They’re really fantastic.
    I’m from Albania, and we have just 5 of your books translated.
    I’ve just finished the book “E Solo una storia d’amore”
    and i’m looking forward to read the rest of the story with Norman and Alexandra.

    Thanks for giving us so many smiles and beautiful moments with your characters.
    I wish you all the best!

  141. Ciao!
    Sono finita in questa pagina per caso, mentre cercavo di vedere se mi ero persa qualche tua uscita quest’anno ed ho letto alcuni post.
    In alcuni casi sono andata a vedere se per caso li avevo scritti io e non lo ricordavo… 😅 Soprattutto quello di Claudia poco sopra!
    Anche io ti ho “conosciuta” qualche anno fa leggendo “Come inciampare nel principe azzurro” (che resta in assoluto il mio preferito e che leggo e rileggo soprattutto nei “momenti bui”) ed anche io da quel giorno sono sempre in attesa del tuo prossimo libro! (tocca aspettare settembre??? 😱😭)
    Ed anche io mi ritrovo in quasi tutte le protagoniste!!
    Quindi… Grazie per i pezzetti di relax, allegria e… Sì, felicità, che mi regali ogni volta che leggo un tuo libro.

    1. Ciao Simona! Sì, il prossimo romanzo uscirà a settembre (forse il 12), ma ormai settembre è dietro l’angolo. 😉
      Grazie mille delle belle parole e buona serata!
      Anna

  142. Mamma mia!!!!! Solo donne che lasciano commenti?
    Mi sento evidentemente un po’ prevenuto come AIDAN, ma devo dire la verità: i tuoi libri mi rapiscono.
    Frizzanti, ironici, introspettivi.
    Mi sono imbattuto in uno dei tuoi per caso: quelli dei miei autori preferiti (azione, thriller, fantasy…) li ho già letti tutti al momento e quindi, nell’attesa dei nuovi, non sapendo cosa fare (non posso vivere senza leggere…) ho tirato fuori uno dei tuoi (sono momentaneamente ospite della mia ex suocera, altrimenti non sarei mai andato a comprare “UN ROSA”, proprio come la pensava AIDAN).
    Ho letto quello (E’ SOLO UNA STORIA D’AMORE) in un pomeriggio di sabato (non ho mai finito un libro nella stessa giornata) e quindi mi hai “stregato”.
    Ora non smetterò più “droga che non sei altro”….
    A parte le battute, grazie per il tuo stile: hai un nuovo acquisito un nuovo lettore.
    Paolo Vicenza

    1. Ciao Paolo, tranquillo! Negli anni mi hanno scritto numerosi uomini, ma per lo più direttamente via email (immagino per avere un pizzico di anonimato in più, lol).
      Buffo che ti sia capitato tra le mani proprio il romanzo in difesa del genere rosa (in un certo senso), ma il karma è sempre dietro l’agguato. Nessuno lo sa meglio di me, d’altronde, che non finisco di stupirsi di averne persino scritto dodici. Io lo chiamo il senso dell’umorismo della vita…
      Ironia un pizzico bastarda, ma senzza saremmo persi. 😉
      Grazie per avermi scritto e buona serata!

  143. Ciao Anna, questa è la prima volta che ti scrivo c: Volevo ringraziarti per i tuoi favolosi libri, mi sono imbattuta per caso in ” È solo una storia d’amore “, grazie al Vodafone happy Friday che mi regalava un ebook. E che dirti, mi hai salvata da tutti quei libri in cui la protagonista non ha spina dorsale, succube dell’uomo e che non hanno rispetto per loro stesse. Le tue protagoniste sono Donne con la D maiuscola, puoi solo imparare da loro ad essere emancipate a capire che valiamo anche da sole e che la vita va vissuta al massimo “Per la cronaca, ho deciso che basto a me stessa anche nella vita. Gli uomini? Una totale perdita di tempo.” Dopo il primo libro ho divorato anche tutti gli altri e aspetto con ansia il tuo nuovo capolavoro, che ho letto il titolo e già lo adoro. Ho amato “non ho tempo per amarti” per il tema che affronti sulla differenza d’età “all’incontrario” e poi come si fa a non amare Julie. Penso che sia giunto il momento di salutarci, scusami ma ho tante cose da dirti che non sapevo dove fermarmi e sono diventata logorroica…. grazie ancora per i tuoi libri, ti adoro e un bacio.

    1. Grazie mille delle belle parole! Sono davvero felice ti siano piaciuti così tanto i miei romanzi!
      Sì, diciamo che l’indipendenza economica femminile è un tema sentito nella vita e anche nei libri, lol. 😉
      Buona serata!

  144. I tuoi romanzi sono incredibili, trame scorrevoli che racchiudono umorismo e divertimento, mi ritrovo ogni volta a sorridere anzi certe volte scoppio proprio a ridere.
    Ti ringrazio per aver condiviso la tua creatività.

  145. Ciao Anna,
    Sono una lettrice appassionata dei tuoi romanzi. Ne ho uno in particolare che mi è rimasto impresso e che ho riletto più e più volte: l’amore non è mai una cosa semplice.
    Mi piace in particolar modo la figura di Sebastiano e ti chiedo se ti sia mai venuto un mente di riscrivere il romanzo dal suo punto di vista. Magari qualche altra lettrice te lo ha già chiesto e se fosse mi scuso. Grazie sin d’ora per la tua risposta.

    1. Ciao Cinzia,
      me lo hanno già chiesto, te lo confermo, ma non mi sono mai sentita all’altezza di una simile impresa, ovvero entrare in maniera credibile nella testa di Sebastiano. Perciò, vista l’eccezionalità del personaggio, ho preferito che il mistero rimanesse parte del suo carattere. 😉
      Buona serata!
      Anna

  146. Wow! Non potevo sperare di meglio!! Sono felicissima e già pronta alla lettura!! 😃
    In bocca al lupo per questa nuova uscita! 😘
    Noemi

    1. Finito! Mi è piaciuto moltissimo, più della storia tra Elena e Edo.
      Trovo Viola una donna vera, (non la classica bellona che spesso compare nei libri rosa e ti fa sentire quasi a disagio), autentica con tutte le sue insicurezze come ogni donna comune. In parte mi rivedo in lei, (ma non nell’abbigliamento, io sono amante dei colori! 😁).
      Ora mi è venuta voglia di compilare la mia personale bucket list e chissà che non incontri anch’io il mio Lorenzo! 😉
      Infondo sognare non costa nulla e grazie alle tue storie sogno spesso! 😊
      Un abbraccio! 😘
      Noemi

  147. Ciao Anna. Ho terminato stamattina la lettura del tuo ultimo romanzo, ‘Molto amore per nulla’. Preso ieri mattina, l’ho terminato stamattina.
    E’ stato piacevolissimo da leggere… fino al momento del bacio. Dico questo perché, così, a caldo, dal momento in cui Viola e Lorenzo hanno fatto l’amore, fino al finale qualcosina ha stonato. Intendiamoci: i battibecchi di Viola e Lorenzo sono strepitosi, e ho sghignazzato tutte le sante volte che Lori veniva letteralmente messo in croce sia da Edo sia da Ludo, ma appunto perché dei due, il personaggio intrigante è lui… forse ci sarebbe voluto il suo punto di vista anche al momento in cui lui e Viola capitolano.
    Perché la signora Brunello, è sì cotta a puntino, ma come dice Lori, è una scassapalle di prima categoria, e proprio quei tre capitoli narrati dal suo punto di vista verso la fine del romanzo (22, 23, 24), sono quelli che sgonfiano tutta la storia.
    Ci voleva il POV di lui.
    Sarà che sono una ragazza, ma le cose hanno funzionato alla perfezione fino al bacio. Sulla prima volta insieme, ne ho lette francamente di più coinvolgenti di scene di sesso, tra le tue pagine (Aidan e Laurel in primis, e ok che la perfezione non esiste, né si può replicare, ma sarebbe bastato cambiare il POV).
    Ho il sospetto che la signora Brunello sia capace di spegnere gli entusiasmi pure dei lettori, se ci si mette. Direi che il povero Lori ha tutta la mia comprensione.
    Mi sento come se il libro, per concludersi avrebbe avuto bisogno di un paio di capitoli in più. Eppure, riflettendoci a mente fredda, probabilmente è una sensazione dettata da una mia inclinazione verso i tuoi personaggi.
    Per chiarire: Seb e Lavinia mi piacevano tutti e due, Giada e Ariberto pure, Laurell ed Aidan per quanto mi riguarda sono il top… invece, come ti ho detto in un precedente commento, nel romanzo dedicato a Edo ed Elena, a funzionare sono state le quattro guest star. Di queste, ad oggi, hanno ‘passato l’esame’ Lori, Ludo, Serena e Viola, ma quest’ultima, in qualche modo ha perso qualche punticino.
    Com’è che riesci a scatenare in me questa fortissima empatia soprattutto con i tuoi personaggi maschili, più che quelli femminili? No, sul serio. O mi piace la coppia, o nessuno dei due, ma se c’è un giudizio da dare sui singoli personaggi, quasi sempre Ariberto, Aiden e Lori scavalcano senza problemi le loro dolci metà. Se dovessi fare una classifica sui personaggi femminili, beh… Laurell sarebbe in testa, seguita da Lavinia, mentre in coda ci sarebbero Giada e Viola. E sospetto che Giada sarebbe qualche gradino più su, semplicemente perché almeno, si piange meno addosso…
    L’atteggiamento di Viola mi suona vagamente ipocrita… Per come la vedo io, Lorenzo è un santo. Aiden aveva detto qualcosa in proposito, ma a lui, al confronto è andata fin troppo bene.
    PS: a proposito di prossimi romanzi. Avevi accennato da qualche parte alla possibilità di scrivere su Audrey, e da quel che ho capito il prossimo sarà il romanzo di Ludo. Ho il sospetto di aver intravisto la protagonista femminile…
    Alla prossima!

  148. I wish I knew Italian only so I could read Anna’s books. She is my favorite author and I love all the books I have read. I have read the books in Albanian each more than three times, except Ti prego, lasciati odiare, book which I have read more than 17 times; and I have read some books in English. Unfortunately not all her books are translated in Albanian or English and too bad I can’t read them in Italian. I really hope that all your books will be translated in English so I can have all of your books that you have written. That would be my heaven 🙂

  149. Cara Anna,
    sono una tua grande ammiratrice, ho letto tutti i tuoi libri, tredici se non vado errata, una sola parola per descrivere le tue storie: INCANTEVOLI!
    Aspetto con ansia la storia di Ludovico! 😉
    Un caloroso abbraccio,
    Yody

    1. Ciao Lisa, credo che parte del fascino di Seb consista proprio nel fatto di essere sempre in parte indecifrabile. Io ho sposato un uomo simile e anche dopo 20 anni ogni tanto mi fermo a domandarmi “chissà cosa pensa…”, lol. 😉

  150. Ciao Anna, anche io sono fra le tante che hanno letto e amato tutti i tuoi libri! Il prossimo libro parlerà di Audrey? Quando esce il tuo prossimo libro?

  151. Anna ho appena finito di leggere “un giorno perfetto per innamorarsi” un libro bellissimo non mi ha mai stancata l’ho letto in 15 gg tra mare e sole , una storia intrigante ,non pesante ti fa viaggiare pur restando a casa …davvero brava è il primo libro tuo che leggo ne leggerò sicuramente degli altri .un caro saluto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *